facebook twitter rss

Ippopotamo investito a Villa Potenza
Era scappato dal circo

MACERATA - Lievemente ferito un 25enne alla guida di una Polo che ha centrato in pieno l'animale, morto sul colpo. I responsabili del circo Orfei: "Abbiamo subito un attacco da un'associazione di animalisti che hanno liberato anche dromedari, struzzi e una zebra". Indaga la polizia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

ippopotamo (2)

L’ippopotamo morto coperto da un telo azzurro lungo la strada provinciale 361, tra Villa Potenza e Montecassiano

 

La Polo distrutta dallo scontro con l'animale

La Polo distrutta dallo scontro con l’animale

di Claudio Ricci

(foto di Guido Picchio)

Un ippopotamo è stato investito sulla strada provinciale 361, che da Villa Potenza porta a Montecassiano. E’ successo intorno alle 22.30. L’animale, una femmina di 8 anni, era scappato dal circo Orfei allestito nella zona del centro fiere di Villa Potenza. Un 25enne di Sambucheto, alla guida di una Polo, si è ritrovato in mezzo alla strada l’ippopotamo di 15 quintali e lo ha preso in pieno. Il ragazzo ha riportato delle lievi ferite ed è stato portato al pronto soccorso per accertamenti. Sul posto polizia, carabinieri, vigili del fuco e i veterinari dell’Asur per un sopralluogo. Ma l’animale investito frontalmente è morto sul colpo. La strada è rimasta chiusa al traffico.

La polizia parla con il responsabile del circo

La polizia parla con il responsabile del circo

Le scritte sui camion

Le scritte sui camion

I responsabili del circo dichiarano che alcuni animali, tra cui l’ippopotamo, sono stati liberati da un’associazione animalista.  Moreno Montemagni, addestratore del circo Orfei, dice: “Siamo bersaglio degli animalisti da mesi. Abbiamo subito attacchi anche a Cesena e Ravenna. Eravamo in pieno spettacolo e abbiamo annunciato la pausa per recuperare gli animali: tra cui alcuni dromedari, struzzi e una zebra. Lo spettacolo è stato sospeso. Per liberare Aisha (il nome dell’ippopotamo), gli animalisti hanno divelto una rete esterna di quelle che si usano per delimitare i cantieri, e neutralizzato la recinzione elettrica interna. Hanno anche scritto sui rimorchi da carico delle frasi ingiuriose”. Indaga la polizia.

Moreno Montemagni, addestratore del circo

Moreno Montemagni, addestratore del circo

ippopotamo (4)

ippopotamo (11)

ippopotamo (8)

ippopotamo (12)

ippopotamo (15)

ippopotamo (13)

ippopotamo (9)

 

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X