Il procuratore Giorgio:
“Massimo rispetto
della magistratura giudicante”

MACERATA - Le precisazioni dopo l'intervento della Camera Penale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il procuratore Giovanni Giorgio

Il procuratore Giovanni Giorgio

«Nessun attacco alla magistratura giudicante del tribunale di Macerata verso la quale rispettosamente esprimo il mio più profondo rammarico per la situazione che si è determinata». Questa la precisazione del procuratore Giovanni Giorgio dopo l’intervento del presidente della Camera Penale Renato Coltorti che aveva risposto alle dichiarazioni sul fenomeno della criminalità in strada, sempre più diffuso, in particolare a Civitanova (leggi l’articolo).
Il procuratore Giorgio puntualizza anche la sua posizione sulla questione: «Le aggressioni subite  da un carabiniere nell’ottobre scorso ad opera di un cittadino rumeno e venerdì 19 dicembre ad opera di un cittadino albanese a danno di due poliziotti e di un’altra persona, poi ricoverata in ospedale (leggi l’articolo), meriterebbero (a mio parere) un trattamento cautelare e sanzionatorio proporzionato alla loro significativa gravità, sussistendo l’opportunità di tutelare efficacemente gli esponenti delle forze dell’ordine, che lavorano su strada e – come tali- sono esposti a rischi per la propria incolumità, nell’esclusivo interesse della collettività. A carico degli stranieri (sia comunitari che extracomunitari) , autori di delitti puniti in concreto con pene superiori ai due anni di reclusione e quindi di non modesta gravità il codice penale prevede la possibile irrogazione della misura di sicurezza personale dell’espulsione o dell’ordine di allontanamento dal territorio nazionale. Anche quando ad un condannato viene concessa – per la prima volta – la sospensione condizionale della pena (non superiore in concreto a due anni) , è possibile subordinarne l’operatività al risarcimento del danno in favore della parte lesa, costituitasi come parte civile» .

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X