Vandali in azione:
colpita automedica della Croce rossa

MACERATA - L'episodio è avvenuto in via Domenico Ricci, a due passi da piazza Vittorio Veneto. Qualcuno usando un cilindro metallico ha danneggiato una vettura dell'organizzazione umanitaria. Indagano i carabinieri
- caricamento letture
Michael Ridolfi indica l'auto danneggiata

Michael Ridolfi indica l’auto danneggiata

croce rossa 3di Gianluca Ginella

Vandali della movida sfondano il parabrezza di un’auto medica della Croce rossa. L’episodio è avvenuto nel cuore di Macerata, in via Domenico Ricci, a due passi da palazzo Ricci e dalla biblioteca comunale e sotto la caserma dei carabinieri. Qualcuno, sicuramente dopo la mezzanotte, ha preso un cilindro metallico che si trova alla base dei dissuasori che stanno davanti alla biblioteca comunale e delimitano una porzione di piazza Vittorio Veneto, con quello ha sferrato più colpi sul parabrezza di una Fiat Bravo della Croce rossa, fino a sfondarlo. A scoprire l’accaduto è stato uno dei dipendenti dell’organizzazione umanitaria, che questa mattina era andato a ripulire l’auto, dove qualcuno aveva lasciato un bicchiere sporco.

Un cilindro simile a quello usato per danneggiare l'auto

Un cilindro simile a quello usato per danneggiare l’auto

Il danno è di circa 500 euro. “Ma non è per il valore dell’auto – dice Rosaria Del Balzo Ruiti, presidente del comitato locale Macerata della Croce rossa –, il danno maggiore è la non comprensione da parte di chi ha compiuto questo gesto che l’auto dà un servizio di pubblica utilità. E’ un’auto che utilizziamo per la reperibilità”. Serve per trasportare i pazienti che devono fare i trapianti e per le chiamate urgente degli ospedali. L’auto danneggiata è una Fiat Bravo, donata un anno fa dalla Scuderia Marche. Era in sosta nei due parcheggi che all’inizio di via Domenico Ricci sono riservati per i mezzi della Croce rossa. Qualcuno ha sfondato il parabrezza con il cilindro metallico, sono evidenti i segni di diversi colpi che sono stati sferrati sul vetro. “Questa mattina ero andato a togliere i bicchieri che come ogni giovedì notte vengono lasciati sull’auto e mi sono accorto che il vetro era stato sfondato – dice Michael Ridolfi –. Ogni giovedì sulle auto troviamo di tutto: vengono “addobbate” di bicchieri vuoti, qualcuno ci fa pipì, di tutto”. Il danneggiamento dell’auto è stato denunciato ai carabinieri che hanno sequestrato il cilindro metallico e analizzeranno le telecamere della zona per risalire all’autore, o agli autori, del gesto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X