Lube, Massaccesi si dimette
da presidente di Lega

VOLLEY - Alla base della scelta lo scontro con Gino Sirci, presidente di Perugia
- caricamento letture
Albino Massaccesi, vice presidente della Lube

Albino Massaccesi, vice presidente della Lube

di Andrea Busiello

Nell’intervallo tra il terzo e quarto set del match tra Lube e Perugia di sabato scorso (leggi l’articolo), il vice presidente della Lube Albino Massaccesi si è recato nelle vicinanze del tavolo dove era presente il secondo arbitro e con fare molto deciso ha urlato tutto il suo disappunto per alcune decisioni prese dagli arbitri. A stigmatizzare l’episodio ci ha pensato il presidente della formazione umbra Gino Sirci: “Da presidente di una società seria come quella che rappresento, dico questo: non è possibile vedere durante una partita un comportamento del genere che squalifica la pallavolo, le fa perdere credito, la fa retrocede al ruolo di sport di seconda fascia, uno sport paesano” si legge nella nota stampa emanata dalla società umbra. “Un comportamento palesemente di parte non consono al ruolo che riveste il signor Massaccesi e non rispettoso verso società serie come la mia che il presidente di SuperLega rappresenta e che deve tutelare. Un presidente ha il dovere di essere super partes, non solo durante la settimana, ma anche la domenica durante le partite. Il comportamento tenuto ieri da Massaccesi dimostra al tempo stesso che non è adatto a rivestire il ruolo di presidente della SuperLega. Io non mi sento rappresentato come persona e come società da un presidente che va ad intimidire platealmente l’arbitro e pertanto mi aspetto le dimissioni dal ruolo di presidente. Non sarà mai una SuperLega seria e credibile se questo è il comportamento di chi ne è il presidente”. Dopo le dure parole del numero uno umbro, arrivano le dimissioni di Albino Massaccesi come presidente di Lega. Il vice presidente della Lube ha deciso di rimette il suo incarico nelle mani del Cda che valuterà se accettare o meno la scelta di Massaccesi e valutare, eventualmente, il possibile sostituto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X