Santa Maria Apparente, il comitato
pronto a scendere in strada

CIVITANOVA - I cittadini chiedono interventi urgenti da parte del Comune. Denunciano marciapiedi e strade in cattivo stato, escrementi di cani e furti in casa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Riunione al comitato di quartiere

Riunione al comitato di quartiere

Minacciano proteste in strada ed azioni visibili se il Comune non dimostrerà di avere a cuore Santa Maria Apparente. Il comitato di quartiere, dopo l’assemblea di fuoco sul problema Jolly Roger e sicurezza che scaldò gli animi di tanti residenti e non solo (leggi l’articolo), rompe gli indugi e chiede soluzioni, diversamente il malcontento scenderà in strada. A riferirlo è Maurizio Gennari, presidente del comitato che ha redatto un documento approvato all’unanimità da sottoporre all’amministrazione nel quale si elencano una serie di problemi e criticità. «I marciapiedi versano in uno stato strutturale pietoso, con escrementi di cani ad ogni metro, senza che nessuno pulisca e che controlli il livello di civismo dei cittadini – spiega Gennari – oltretutto apprendiamo anche dello stralcio totale di spesa prevista in bilancio per le opere pubbliche. Zero spese per via Maroncelli, dove la strada sta sprofondando, segnale di un dissesto idrogeologico serio. Zero spesa per la scuola elementare e a ciò aggiungiamo anche i recenti fatti che portano, suo malgrado, il quartiere alla ribalta della cronaca per furti in abitazioni». Parole che emergono in un momento particolarmente sensibile per la sicurezza: solo ieri il sindaco Tommaso Corvatta ha fatto “outing” e chiesto aiuto alle forze dell’ordine (leggi l’articolo) e alla cittadinanza a rimanere uniti, lanciando un appello anche alle istituzioni. Il sentimento di insicurezza nel frattempo si fa sempre più diffuso, ai limiti della psicosi. «Santa Maria Apparente non è ancora pronta a sentirsi il “bronx” di Civitanova – continua Gennari –  e questo comitato è pronto anche ad azioni  visibili, se l’Amministrazione proseguirà con la politica delle dita nelle orecchie, di non ascolto dei  cittadini, di concerto ne siamo sicuri con gli altri comitati di quartiere».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X