Strappo Ncd-Lega a Tolentino
Pesano le parole di Massi:
“Carroccio razzista”

Reazioni dopo l'uscita del coordinatore regionale del Nuovo Centro Destra. I coordinamenti cittadini: "Dimentica che governa insieme a loro"
- caricamento letture
Francesco Massi,Nuovo Centro Destra

Francesco Massi,Nuovo Centro Destra

di Marco Cencioni

Le recenti dichiarazioni del coordinatore regionale del Nuovo Centro Destra Francesco Massi, rilasciate al ritorno dall’incontro romano con il ministro e leader del partito Angelino Alfano, hanno inevitabilmente lasciato il segno. Infatti Massi ha definito la Lega Nord «Partito razzista e xenofobo» perché «Salvini ha scelto di radicalizzare la lotta, imprimendo un’accelerazione più estremista, sfruttando il momento di difficoltà, pensando molto al suo consenso e poco al bene del paese» e ha sottolineato la «Deriva di Forza Italia che si sta schiacciando sulle posizioni della Lega». «Una volta era il partito guida dei moderati – ha continuato Massi – riferimento per i cattolici e laici e ora non ha espresso un suo candidato alle regionali in Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Lombardia, delegando candidati della Lega a rappresentare il centro destra». Immediate le reazioni, soprattutto a Tolentino, dove Forza Italia e Lega Nord sono alleati della coalizione di maggioranza guidata da Giuseppe Pezzanesi. I coordinamenti cittadini dei due partiti replicano duramente a Massi per quella che si preannuncia con una fase politica molto delicata da gestire per il sindaco che, fra l’altro, qualche mese fa non aveva nascosto la sua simpatia per il partito di Angelino Alfano. Stessa simpatia manifestata apertamente anche dagli assessori Silvia Luconi, Orietta Leonori e dal consigliere con delega alla cultura Alessandro Massi: di fatto, in questo momento la giunta tolentinate è a maggioranza Ncd.

«Le recenti dichiarazioni del coordinatore regionale del Nuovo Centro Destra non lasciano indifferenti e creano un evidente imbarazzo politico. Infatti, probabilmente, Massi dimentica che a Tolentino governa insieme ai “razzisti e xenofobi” di Forza Italia e Lega Nord – sottolineano i coordinamenti cittadini dei due partiti – Dimentica anche che la sua candidatura a presidente della Regione fu supportata dagli stessi partiti estremisti di cui parla, candidatura che gli permise peraltro di sedere comodamente per l’ennesima volta in consiglio regionale. La realtà è che Massi sta navigando a vista, tentando di salvare il non salvabile e lottando per la sua sopravvivenza politica, oggi messa seriamente a rischio dal progetto Ncd, rivelatosi nelle urne fallimentare. Nelle Marche Ncd sta diventando sempre più la stampella del Pd e un nuovo centro della sinistra – evidenziano – La realtà dei fatti, però, dovrebbe fargli presente che in una città come Tolentino, strappata dopo lustri al malgoverno della sinistra, chi lo ha votato lo ha fatto in antitesi alla candidatura di quello stesso Comi con il quale oggi sembra andare d’amore e d’accordo. Far comprendere questa operazione ai cittadini sarebbe certamente impresa improba. Ma, oltre ai risvolti locali, il consigliere Massi dimentica poi la sciagurata operazione Mare Nostrum, voluta dal suo segretario nazionale Alfano. I numeri ci dicono che sono aumentati a dismisura gli arrivi dei migranti in Italia, che l’Italia ha sopportato costi elevatissimi e che l’operazione ha aggravato l’emergenza, incentivando la partenza di sempre più clandestini verso l’Italia. I cittadini sono stanchi degli sbarchi, sono allo stremo anche delle risorse economiche e non tollerano più politicanti adatti ad ogni stagione e ad ogni partitino – affermano gli esponenti tolentinati di Forza Italia e Lega Nord – I cittadini chiedono risposte concrete a problemi come la sicurezza, il degrado sociale .Noi siano i primi a voler dare prospettive concrete agli italiani e a tutte quelle persone che arrivano qui con una speranza. Il buonismo e la finta morale su un tema così delicato non servono a nulla. Massi – concludono – prima di fare le paternali a chi getta lo sguardo verso le tante famiglie italiane che non riescono ad arrivare alla fine del mese, dovrebbe quindi provare a rimediare a tutti gli errori gravissimi fatti da Ncd sul tema immigrazione».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X