Maceratese – Matelica, Canil:
“Non firmo per il pareggio”

SERIE D - Il presidente del sodalizio biancorosso presenta la sfida di domenica all'Helvia Recina
- caricamento letture
canil evidenza

Il presidente Mauro Canil

di Sara Santacchi

Profumo di derby biancorosso all’Helvia Recina dove domenica la Maceratese, al comando del girone F del campionato di serie D, ospiterà il Matelica, reduce dalla gara di Coppa Italia col Foligno. Gli ingredienti ci sono tutti perchè si possa parlare di super sfida tra due formazioni che stanno giocando un ruolo da protagoniste in questa stagione. Se sulla sponda maceratese è il capitano Romano a sostenere la forza dei suoi (leggi l’articolo), su quella matelicese il primo a parlare di sfida non scontata è il presidente Mauro Canil che non ha dubbi: “Penso che nessuno si risparmierà – dice – Mi auguro di vedere una bella partita. La Maceratese è una grande squadra, costruita bene che penso non sia lassù per caso visto che siamo arrivati quasi a metà campionato. Io credo, comunque, nelle potenzialità della mia squadra”.

Sarà una partita come tutte le altre?

“Mah, penso che per i tifosi di Matelica quella con Macerata non sarà mai una partita come tutte le altre perchè fino a cinque anni fa era pura utopia. Ora ci troviamo a poterci confrontare anche con una realtà così importante per il secondo anno consecutivo e ne siamo contenti”.

Il Matelica si troverà di fronte la prima della classe, ancora imbattuta…

“Ai ragazzi ho detto quello che dico in ogni partita cioè di affrontare l’avversario con grande umiltà. Massimo rispetto per la Maceratese che senza dubbio sta facendo molto bene quindi onore al suo mister e a chi ha costruito la squadra perchè se si trova in quella posizione in classifica significa che ci sono basi molto solide”.

Presidente, quindi cosa dovrà fare il Matelica per spuntarla?

“Io sono convinto che il Matelica sia una grande squadra e se scenderemo in campo come mercoledì, con quell’atteggiamento e quella voglia di vincere penso che potremo battercela alla pari della Maceratese”.

Quindi fondamentale sarà l’atteggiamento?

“Assolutamente si. Spesso è proprio quello a decidere le partite e penso che non si debba mai pensare a risultati scontati così come a squadre più o meno favorite. Noi andiamo per giocarcela”.

Non firma, dunque per il pareggio?

“Direi proprio di no. Il Matelica andrà a Macerata per fare la sua partita, poi si vedrà cosa verrà fuori”.

La Questura di Macerata ha disposto l’obbligo di prevendita nominativa per il settore ospite. I tifosi matelicesi dovranno dunque munirsi di biglietto per la gara in programma domenica entro le 19 di sabato. I tagliandi si potranno acquistare alla biglietteria dello stadio Comunale di Matelica, in località Boschetto, dalle 9.30 alle 12 e dalle 16 alle 19 di domani (sabato).

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =