Jolly Rogers si accasano
a Santa Maria Apparente
«Qui nessuna ostilità»

CIVITANOVA - Manca la firma del contratto di comodato d'uso gratuito fra l'associazione e il Comune che avverrà a giorni. Intanto i ragazzi hanno preso posto nella nuova sede. L'associazione pagherà utenze e i costi del trasferimento sono a carico del centro sociale.
- caricamento letture
jolly rogers filippantò

La nuova sede dell’associazione Rosa dei Venti in contrada Piane Chienti

La firma ancora non c’è, però i ragazzi dei Jolly Rogers, oggi Rosa dei venti sono già entrati dentro l’ex sede della scuola di Filippantò. Due piani di un edificio conservato non benissimo e che stanno già mettendo a posto per farlo diventare la sede dell’associazione. «Fin dall’inizio era questo il nostro obiettivo, avere finalmente uno spazio popolare – dicono – un luogo di aggregazione, di controcultura, di attività culturali, presentazioni di libri, iniziative sociali». E anche la temuta ostilità da parte dei residenti al momento non sembra esserci. «Sono un paio di giorni che siamo nella sede – spiega David Bastioli – e siamo rimasti sorpresi, i vicini sono venuti a conoscerci, ci siamo presentati, abbiamo illustrato quello che faremo, anche un ristoratore della zona è stato contento di sapere delle nostra attività. Il presunto malcontento paventato dal centrodestra non c’è. Il sospetto è che sia stata tutta una polemica spinta cavalcando anche il malcontento per la jolly rogers filippantò david bastiolipresenza dei nomadi». La firma del contratto di comodato d’uso gratuito fra l’associazione e il Comune avverrà a giorni. L’associazione pagherà utenze e i costi del trasferimento sono a carico dei Jolly Rogers. «Non abbiamo mai chiesto e mai chiederemo contributi al comune – continua Bastioli – anzi attualmente stiamo anche investendo soldi nostri, non lo facciamo per lucro, non siamo un locale, vogliamo solo creare uno spazio realmente popolare». Tante le attività che l’associazione ha in cantiere, tra cui Radio Jolly Roger, uno studio di registrazione a prezzi popolari per giovani musicisti, presentazioni di libri, palestra popolare e iniziative sociali come quella già intrapresa in via Parini per il vestiario da dare ai detenuti. Prosegue infatti Jail Break e a giorni la Caritas di Ancona ritirerà la raccolta di 25 scatoloni.

(l.b.)

jolly rogers filippantò2



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X