Trio Civitanova sfiora il blitz a Falconara

La formazione di coach Rossi scontitta 72 a 69
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alessio Valentini

Alessio Valentini

Sfuma sul filo di lana il sogno della Trio Civitanova di uscire vittoriosa dal campo della Sandretto Falconara, una delle sicure favorite alla vittoria finale della prima fase del campionato di serie C. Dopo i primi minuti di gioco, infatti, nei quali i padroni di casa sembravano poter agevolmente prendere il largo, coach Rossi riusciva a trovare la svolta in difesa con l’ingresso in campo dei giovanissimi Severini, Felicioni e Tegazi, il cui dinamismo riportava in linea di galleggiamento la Trio, che con i canestri pesanti di Contigiani e Valentini riusciva ad aggiudicarsi il primo parziale. Il monologo civitanovese continuava per tutto il secondo quarto ed i canestri di Mario Tessitore (impegnato in un duello serrato con il fratello Gennaro, pericolo pubblico numero uno dell’attacco falconarese), di un buon Principi e di un Felicioni ispiratissimo, imprimevano una svolta netta alla gara, che la Trio chiudeva all’intervallo in vantaggio di ben 14 punti. Com’era logico attendersi, tuttavia, la musica cambiava al rientro in campo dagli spogliatoi, in cui il maggior tasso tecnico dei padroni di casa iniziava a farsi sentire, ma i ragazzi di Rossi erano ancora una volta bravi a resistere ed a mantenere una manciata di punti di vantaggio sino all’epilogo, con Falconara sempre ad inseguire, sospinta dai canestri di un sontuoso Benini. Un paio di scelte in attacco discutibili dei civitanovesi ma, soprattutto, i canestri da distanza siderale di uno scatenato Gennaro Tessitore, infallibile nei possessi decisivi, consentivano così il primo sorpasso dei padroni di casa quando mancavano poco più di trenta secondi alla fine. Un’altra palla persa e due liberi di Gnaccarini portavano la Sandretto sul più tre ad otto secondi dal termine; uscita dal time out con la Trio che eseguiva perfettamente lo schema disegnato da coach Rossi per un tiro da tre punti che, se realizzato, avrebbe portato il match all’overtime, ma il pallone di Del Buono si fermava sul primo ferro, dando il via ai festeggiamenti dei falconaresi. Bilancio quindi sostanzialmente positivo per una partita che, alla vigilia, sembrava proibitiva per la Trio, ma che si è invece rivelata un altro esame superato per la giovane squadra civitanovese. Resta però l’amaro in bocca per quella che può definirsi un’occasione persa, sia per quanto fatto vedere in campo, sia in quanto si è avuta la netta sensazione che la Sandretto, non appena avrà terminato il proprio periodo di “rodaggio”, ben difficilmente potrà rischiare altri passi falsi.

Sandretto Falconara – Trio Civitanova 72 – 69

Sandretto: Gnaccarini 15, Pozzetti 4, Benini 19, Chiorri 2, Oprandi 3, Baldoni 8, Maggiotto 5, Bartoli 0, Esposto n.e., Tessitore G. 16. All. Reggiani.

Trio Civitanova: Lupetti 0, Tessitore M. 14, Tegazi 0, Severini 2, Del Buono 7, Foresi n.e., Felicioni 10, Valentini 18, Prinicipi 5, Contigiani 13. All. Rossi.

Parziali: 16-17, 9-22, 25-15, 22-15.

Arbitri: Bertolucci – Bartolini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X