Non si fermano all’alt
Inseguiti dalla polizia

CIVITANOVA - Due le auto che si sono date alla fuga. Una è stata rintracciata, il conducente era ubriaco. Strage di patenti per il controllo del fine settimana, 18 quelle ritirate per guida in stato di ebrezza. Multe fino a 500 euro
- caricamento letture
Un posto di blocco della polizia stradale

Un posto di blocco della polizia stradale

di Marina Verdenelli

Vedono un posto di blocco ma non si fermano all’alt. Inseguiti  lungo la statale 16, nel tratto di Civitanova. Due auto si sono date alla fuga all’alba violando i controlli degli agenti della Stradale di Macerata che con due pattuglie hanno effettuati il consueto servizio del fine settimana per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebrezza. Controlli che hanno fatto strage di patenti: 18 quelle ritirate. In 4 casi al volante c’erano donne, tutte della provincia di Macerata. I posti di blocco della polizia stradale sono scattati dopo le 5, orario di rientro a casa dopo la vita notturna, sulla statale,dalla zona del cimitero in direzione sud. Due vetture non si sono fermate ed è scattato l’inseguimento. Un veicolo è stato fermato da una seconda pattuglia della stradale in servizio nelle vicinanze della statale. Il conducente, un uomo, era ubriaco, un tasso superiore all’1. Il secondo invece, sempre di sesso maschile, è riuscito a far perdere le proprie tracce ma gli agenti hanno preso il numero di targa e sono già risaliti al proprietario. Sono in corso accertamenti per vedere che si trovasse effettivamente alla guida. L’auto risulta intestata ad un extracomunitario. Tra le 18 patente ritirare un conducente aveva un tasso alcolico superiore a 1,50 quindi la polizia ha proceduto anche al sequestro della vettura, una Fiat Panda, per la confisca. L’uomo, un 41enne di Ancona, era infatti anche il proprietario del mezzo che guidava. In 6 casi è scattata la sanzione amministrativa di 527 euro e la decurtazione di 10 punti della patente. Per 11 casi si procederà penalmente perché il tasso alcolico superava lo 0,8 ed arrivava a 1,20.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X