Accoltellamento in centro
Sfregiato alla guancia un giovane

PORTO RECANATI - E' successo alle 17.30. Lite degenerata in via Bramante. In fuga l'aggressore ricercato dai carabinieri con l'accusa di lesioni personali
- caricamento letture
Le macchie di sangue dopo l'accoltellamento in centro

Le macchie di sangue in via Bramante dopo l’accoltellamento in centro

di Marina VerdenelliAlessandro Trevisani

Accoltellamento in pieno centro a Porto Recanati, sfregiato alla guancia un 24enne tunisino. E’ successo alle 17.30 in via Bramante, una parallela di corso Matteotti, all’altezza di una pizzeria al taglio. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti il giovane aggredito stava parlando con un gruppetto di amici, sulla strada, quando è arrivato un connazionale che lo ha preso sottobraccio. Così hanno percorso circa cento metri. A quel punto tra i due è nata una lite. Le cause al momento non sono note. Durante l’accesa discussione il 24enne è stato sfregiato al volto con un coltello, all’altezza della guancia sinistra, impugnato dal connazionale. E’ seguita una colluttazione, il 24enne è fuggito via di corsa inseguito dall’aggressore. Panico tra i passanti che hanno visto la scena. Qualcuno ha chiamato il 112. Il taglio alla guancia del 24enne ha fatto uscire molto sangue finito poi a terra. Una ferita profonda.

Il sangue in via Bramante vicino a piazza Carradori

Il sangue in via Bramante vicino a piazza Carradori

Nel tentativo di mettersi in salvo il giovane ha percorso via Bramante lasciando tracce ematiche sull’asfalto fino a piazza Carradori. I primi ad intervenire sono stati i carabinieri poi i vigili urbani che hanno la centrale proprio nelle vicinanze del luogo dove è avvenuta l’aggressione. Il tunisino ferito, arrivato un mese fa in Italia, in Sicilia, come rifugiato politico, è stato soccorso da un’ambulanza della Croce Azzurra in corso Matteotti. Lì aveva raggiunto degli amici dopo l’accoltellamento. Le sue condizioni non sono gravi. Durante il trasporto in ospedale, a Civitanova Alta, avrebbe detto di essersi tagliato da solo. Sentito dai carabinieri non avrebbe fornito elementi utili a chiarire la vicenda. Sul caso indaga la Compagnia di Civitanova guidata dal capitano Enzo Marinelli. Si cerca l’aggressore accusato di lesioni personali. I militari hanno cercato il coltello gettato via subito dopo il ferimento.

le tracce di sangue in centro

Le tracce di sangue in centro

 

(Servizio aggiornato alle 20,50)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X