Consulenza affidata ad un avvocato
Mobili chiede lumi al sindaco

CIVITANOVA - L'incarico annuale riconosciuto ad un professionista ha un importo inferiore a 5000 euro. S'occuperà dei rapporti con la Civita Park
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il consigliere di centrodestra Massimo Mobili

Il consigliere di centrodestra Massimo Mobili

di Laura Boccanera

L’amministrazione affida una consulenza legale esterna ad un avvocato di Ancona e Massimo Mobili ritiene opportuno un’interrogazione. Nei giorni scorsi la giunta ha approvato di dare mandato ad un legale per una consulenza richiesta dal dirigente al commercio in merito alle questioni commerciali, civilistiche ed amministrative che interessano la Civita Park e il centro commerciale Cuore Adriatico. In particolare rispetto al parere del segretario, il dirigente ha voluto un parere autorevole su una questione riguardante la Conceria Tirrena proprietaria di uno dei lotti e sulla quale sono ancora aperte diverse questioni. L’incarico, per un importo inferiore a 5000 euro è di natura extragiudiziale e avrà durata massima di un anno. Ma il consigliere d’opposizione Massimo Mobili non ci sta e presenta un’interrogazione per conoscere le motivazioni che giacciono dietro alla scelta di conferire un incarico esterno.

In particolare Mobili si chiede se davvero fosse necessario questo ulteriore parere visto che si legge nel testo: “Il sindaco ha dichiarato la perfetta regolarità degli atti ed il totale accordo con la Civita Park in merito all’esecuzione delle opere, alle garanzie ed alle autorizzazioni commerciali del centro”.

L’ex sindaco, ora consigliere di minoranza sottolinea poi il ruolo del segretario e chiede di  “conoscere con risposta scritta quali complessi problemi siano insorti al punto che non è più sufficiente il supporto, fondamentale sino ad ora, del segretario generale. Come mai sino ad oggi a dire del sindaco, non esistevano problemi nel rilascio delle varie autorizzazioni e delle garanzie ed ora all’improvviso si necessita un valido supporto legale in tutta la complessa pratica relativa alla Civita Park . Si chiede inoltre come sia stato superato il parere negativo sull’attribuzione dell’incarico ad un soggetto collocato in quiescenza, espresso dal dirigente responsabile dei servizi finanziari nella stessa delibera”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X