facebook twitter rss

“Il Pollenza” nella Best italian wine awards

Assegnati gli oscar del vino a Milano, in classifica tra i migliori 50 due marchigiani: al 37esimo posto la cantina del conte Brachetti Peretti e al 50esimo Villa Bucci
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
41 Condivisioni

biwa2014brindisifinaleDue sono i vini marchigiani presenti nella classifica dei migliori 50 d’Italia, si tratta de Il Pollenza 2011 della cantina tolentinate del conte Aldo Brachetti Peretti,  al 37esimo posto, e del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva Villa Bucci 2009, al 50esimo posto. Anche quest’anno Milano ha ospitato l’edizione italiana dei Best italian wine awards, la classifica dei 50 migliori vini d’Italia nata da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini che punta a dare visibilità alle eccellenze di settore in Italia e all’estero. Un evento che assume ancor più valore nel percorso di avvicinamento all’Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che dominerà le scene nell’anno a venire focalizzando l’attenzione dei media internazionali proprio sul tema dell’alimentazione e del cibo, raccontandone tecnologie, innovazione, cultura e tradizioni. Anche il Best Italian Wine Awards dà un suo contributo, come dichiara Luca Gardini: “Presentare all’estero le nostre eccellenze, forti della volontà di fare sistema e di mostrare coesione, diventa determinante, ora più che mai, per esprimere al meglio l’enorme potenziale che l’Italia può vantare e al quale sempre piu` Paesi stranieri guardano con interesse e ammirazione. Proprio per questo – prosegue Gardini – abbiamo scelto per il Biwa un titolo internazionale e di facile comprensione, con l’idea di creare un format di successo replicabile anche all’estero, periodicamente. L’edizione 2013 presentata a Londra e Citta` del Messico e, la 2012, a Bordeaux sono state un vero successo di critica e di pubblico che ha saputo esportare il made In Italy del vino in chiave moderna ed esclusiva”.

Un verticale de Il Pollenza (a destra il conte Aldo Brachetti Peretti)

Un verticale de Il Pollenza (a destra il conte Aldo Brachetti Peretti)

Sul podio nell’ordine figurano Veneto, Toscana e Campania rispettivamente con: Dal Forno Romano, Valpolicella Superiore Monte Lodoletta 2008; Tenuta Sette Ponti, Oreno 2011 e Marisa Cuomo, Costa D’Amalfi Furore Fiorduva 2012. Predomina la presenza di vini  Piemontesi (20) e toscani (14). 

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X