Rom, il sindaco: “Non è il momento di dividersi”

CIVITANOVA - Corvatta al consigliere di maggioranza Pierpaolo Rossi: "Dobbiamo accogliere e comprendere lo stato d'animo di quella parte della popolazione che, pur non provenendo da ambienti vicini alla destra, vive l'insicurezza sociale in modo traumatico ed esacerbato"
- caricamento letture
Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova

Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova

“Le idee e le aspirazioni del consigliere Pier Paolo Rossi sono giuste, ma non è questo il momento di dividersi sull’operato. C’era la necessità di rispondere ad una sentenza e a delle regole e così è stato fatto, da qui si parte per una politica sociale”. Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta replica alle esternazioni del consigliere della sua maggioranza che ieri (leggi l’articolo) ha espresso sulla vicenda rom una posizione fuori dal coro rispetto alla decisione dell’amministrazione di dare seguito alla sentenza del tribunale con lo sgombero della famiglia Gonzales avvenuto sabato (leggi l’articolo). “Dobbiamo accogliere e comprendere lo stato d’animo di quella parte della popolazione che, pur non provenendo da ambienti vicini alla destra, vive l’insicurezza sociale in modo traumatico ed esacerbato. Alzando i toni e parlando solo per principi non si fa un buon servizio alla causa della sinistra – ha detto Corvatta che aggiunge – dobbiamo essere pratici e concreti, pronti chiaramente a garantire la minore e le condizioni per frequentare la scuola. Il provvedimento risoluto dello sgombero era propedeutico a una vera politica sociale, prima però c’era da rispettare una sentenza”.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X