Coltivatore e spacciatore sorpreso
dalle Fiamme gialle con l’eroina

PORTO RECANATI - Un cane della Finanza ha fiutato la droga suddivisa in dosi e "seminata" in un terreno adiacente all’Hotel House. Fermato anche un marocchino in possesso di 25 grammi di hashish
- caricamento letture

finanza

di Laura Boccanera

Eroina “piantata” a terra come se fosse un seme da coltivare. Ma i finanzieri della tenenza di Porto Recanati sono riusciti a risalire al coltivatore-spacciatore. Si tratta di un uomo di origine pachistano, arrestato in flagranza di reato. Grazie all’aiuto dell’unità cinofila le Fiamme gialle hanno trovato 16 grammi di eroina pura confezionata in dosi e “seminata” in un terreno adiacente all’Hotel House. Fermato anche un marocchino in possesso di 25 grammi di hashish.

L’attività investigativa ha tratto origine dal controllo di tutte quelle aree interessate ai fenomeni di spaccio di stupefacenti ed è stata realizzata attraverso un’attività di bonifica dei terreni con le unità cinofile di Civitanova. In particolare, durante il monitoraggio della zona adiacente all’Hotel House,  il cane ha fiutato la presenza dello stupefacente nel terreno della pineta adiacente. Così quando poco tempo dopo il pachistano ha iniziato a scavare per recuperarla, nel giro di pochi secondi, i finanzieri lo hanno identificato e arrestat0, procedendo poi al recupero degli involucri di eroina.

L'Hotel House

L’Hotel House,  spesso al centro di fatti di cronaca

Sul posto, inoltre, sono stati rinvenuti una piccola pala per scavare il terreno ed un bilancino di precisione. Alla perquisizione all’interno della tasca dei pantaloni la guardia di finanza ha trovato anche un ingente quantitativo di denaro ritenuto frutto dell’attività illecita. Il pachistano tratto in arresto è stato condotto nel carcere di Camerino. Le ulteriori ricerche dei militari, sempre con l’ausilio del cane antidroga, estese nei terreni  in prossimità dell’Hotel House hanno consentito anche il ritrovamento di una pianta di marijuana e l’individuazione di un’autovettura dalla quale era sceso il conducente che, con fare circospetto, era entrato nel condominio per poi uscirne subito dopo a passo sostenuto.  E’ stato fermato: si trattava di un marocchino. Aveva addosso 24 grammi di hashish ed è stato denunciato Lo stesso è stato immediatamente fermato dai finanzieri per l’esecuzione di un controllo più accurato. Dal controllo del soggetto, un marocchino, sono stati rinvenuti e sequestrati 24.40 grammi di hascisch: è stato quindi denunciato per detenzione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X