Ancora lamentele dai quartieri:
“Immondizia ovunque, tranne dove dovrebbe”

MACERATA - La lettrice Mariangela Romanelli segnala una serie di disagi in via Mameli
- caricamento letture

differenziata mameli 1La nostra lettrice Mariangela Romanelli rileva il disagio provocato del malfunzionamento della raccolta differenziata in via Mameli a Macerata.

«Da un paio di mesi, il primo pensiero del mattino è quello di individuare quale sia il sacco giusto da esporre per il ritiro da parte dell’azienda addetta entro l’orario indicato: dalle sette alle nove. Il secondo pensiero, invece, va agli antenati di tutti coloro che, indipendentemente dal giorno, continuano a versare nei cassonetti dell’umido qualsiasi tipo di rifiuto ed anche a quelli che invece lasciano per terra di tutto e di più delle loro scorie da incivili. Il terzo pensiero, quello meno raccontabile, va inevitabilmente al Cosmari che nonostante faccia girare i suoi furgoncini fiorati in un andirivieni da capogiro, poi consente che le strade siano diventate piccole discariche individuali.

differenziata mameli 2Dunque, ragioniamo: dentro casa conserviamo la monnezza dei giorni dopo, aspettando quello giusto; fuori casa, intanto, negli striminziti cassonetti, l’umido fermenta e ribolle sotto il sole in attesa che mani pietose si organizzino per portarcelo via. E così, fra dentro casa e fuori all’angolo, l’immondizia sta dappertutto meno che dove dovrebbe essere, al Cosmari. Voglio chiarire che sono per la differenziata e condivido l’idea della raccolta a domicilio, ma così non funziona come dovrebbe. Esempio, non si può dotare una zona, dove i palazzi sono di sei piani, di soli due cassonetti per l’umido, .a meno che, gli stessi, non vengano svuotati almeno due volte al giorno e si lavino con una certa regolarità. Inoltre, per gli spazi delegati, si dovrebbe anche tener conto delle esigenze di chi ci abita attorno. Con quello che si paga di tasse, poi, sarebbe auspicabile che non si “privilegiassero” alcuni cittadini a doversi respirare gli effluvi dei cassonetti e della immondizia sparsa intorno. Segnalare al numero verde, pare non serva. Almeno nel mio caso: sto aspettando da un ventina di giorni di essere richiamata. Abito al piano terra: ho paura delle estati future e dei topi che verranno».

 

 

differenziata mameli 3



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X