Elisa Grifagno, da Macerata
ai campionati mondiali di Softball

La 21enne è stata un punto di forza della nazionale italiana nella competizione iridata andata in scena in Olanda
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Softball 2

Marta Lisandroni e Benedetta Di Donato

Il softball maceratese sta vivendo in questi giorni un periodo particolarmente denso di impegni. In questo periodo estivo si concentrano tutte le manifestazioni più importanti e le atlete maceratesi non mancano all’appello. Si è da poco concluso il campionato del mondo di Softball che quest’anno è stato ospitato dall’Olanda ad Haarlem e che ha visto una ragazza maceratese non solo far parte della rosa delle convocate, ma essere nel gruppo delle titolari per tutte le partite disputate dalla nazionale italiana. E’ l’atleta di casa Elisa Grifagno giovanissima (21 anni) che ha già all’attivo numerose presenze in nazionale juniores e che quest’anno è stata selezionata per la nazionale maggiore nel ruolo di seconda base. Nata e cresciuta nel softball maceratese, quest’anno per poterla far giocare nel campionato italiano di massima serie è stata data in prestito alla squadra di serie A1 del Forlì. Studentessa al secondo anno della facoltà di scienze motorie ad Urbino divide il suo tempo tra l’impegno universitario, gli allenamenti, le partite a Forlì e quelle in trasferta. In tutte le partite del recente campionato del mondo si è messa in evidenza per le sue prestazioni sia in difesa che in attacco. Purtroppo la nostra nazionale non ha avuto accesso alle fasi finali del torneo in quanto nulla ha potuto fare contro lo strapotere di nazionali del calibro degli Stati Uniti, Australia, Canada e Giappone dove il softball in quei paesi è diffuso e giocato alla stessa stregua del calcio per noi italiani.

Elisa Grifagno

Elisa Grifagno

Altre 2 ragazzine del vivaio del Macerata Softball, Marta Lisandroni e Benedetta Di Donato, sono state recentemente impegnate a Collecchio (PR), insieme all’allenatrice Elisabetta Morresi, con la nazionale italiana di softball under 13 dove hanno conquistato la medaglia di bronzo dietro ad un’altra selezione di atlete italiane tutte del 2001 e quindi al loro ultimo anno con la nazionale U13 e la squadra Russa del Moscovia Marino. Considerando la loro giovanissima età (11 anni) e che entrambi erano alla loro prima esperienza in nazionale, hanno ben figurato nelle partite nelle quali il coach ha deciso di utilizzarle. E’ stata un’esperienza bellissima di sport e di amicizia dove tutte le atlete provenienti da ogni parte d’Italia, Russia, Gran Bretagna e Slovacchia hanno vissuto insieme 24 ore su 24 per 5 giorni dormendo insieme su materassini e sacchi a pelo all’interno di una palestra messa a disposizione dalla squadra del Collecchio Softball. Il Macerata Softball, con uno staff dirigenziale tutto nuovo, punta a tornare in vetta alle classifiche del softball nazionale, riconquistando i fasti che fino ad un decennio fa videro la squadra vincere ben 5 scudetti e 5 Coppe dei Campioni, quando aveva nella maceratese Marta Gambella un’atleta di spicco a livello mondiale già capitano della nazionale italiana alle Olimpiadi di Sydney 2000 e Atene 2004. Il presidente Carlo Migliorelli punta su una capillare promozione del softball nelle scuole per alimentare il vivaio di nuove atlete e dare quindi una continuità all’egregio lavoro svolto dallo staff tecnico formato dalle ex giocatrici Uliana Vallese, Elisabetta Morresi, Carla Mucciconi, Marta Gambella e Fosca Mariani. Il Macerata Softball, nonostante i notevoli sacrifici dovuti alla mancanza di un main sponsor, è impegnato nei campionati Ragazze (fino a 13 anni), Cadette (fino a 16 anni), Under 21, serie B e serie A/2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X