Bimbo di sei anni inghiottito dalle onde
Lo salva un bagnino recanatese

Paura sulla spiaggia di Marcelli dove Massimo Andreoli si è tuffato in acqua e ha recuperato il piccolo
- caricamento letture
foto-massimo-andreoli-con-bimbi

Il bagnino recanatese Massimo Andreoli in spiaggia

di Mauro Nardi

Se l’è vista veramente brutta un bimbo di 6 anni di Ancona che ha seriamente rischiato l’annegamento, se non fosse stato per il pronto intervento del bagnino. L’episodio è avvenuto questa mattina a Marcelli davanti al tratto di spiaggia del balneare la Bussola dove per tutto il giorno ha sventolato la bandiera rossa a causa del mare mosso. Il tutto è successo in pochi secondi. Il bimbo stava giocando a riva sotto lo sguardo della madre seduta sotto l’ombrellone. Un batter di ciglia e le onde alte tre metri lo hanno trascinato improvvisamente a dieci metri dalla costa. Situazione che non è sfuggita agli occhi di Massimo Andreoli di Recanati, bagnino del Team Guardia Spiagge in servizio in quel tratto di spiaggia. Senza indugi il 33enne si è gettato in acqua raggiungendo a nuoto il piccolo che ovviamente non si era reso minimamente conto del pericolo a cui stava andando in contro. Portarlo in salvo non è stato facile per via della forza delle onde che hanno rischiato anche di inghiottire il bagnino, al cui fianco si è poi unito un collega della postazione vicina. Il tutto mentre a riva una folla di bagnanti seguiva con suspance e preoccupazione l’intervento. Sotto choc la mamma del bimbo che fortunatamente è tornato sano e salvo tra le sue braccia, spaventato per l’accaduto ma senza nessuna particolare conseguenza tanto che non si è reso necessario neanche l’intervento del 118. Tanti gli elogi al bagnino di Recanati, al suo primo salvataggio stagionale, la cui tempestività è stata determinante. Sarebbe bastato un solo attimo di esitazione e la vicenda avrebbe potuto trasformarsi in tragedia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X