Atac, novità in bolletta
nel “deposito cauzionale”

CIVITANOVA - Il presidente Mantella: "Includono somme che l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas ha stabilito debbano essere versate da tutti gli utenti"
- caricamento letture
L'avvocato Francesco Mantella

L’avvocato Francesco Mantella, presidente dell’Atac

Gli importi inseriti nella nuova voce “deposito cauzionale”, inseriti nella bolletta dell’acqua (della società Atac) relativa all’ultimo periodo, si riferiscono alle somme che l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas ha stabilito debbano essere versate da tutti gli utenti. 
I singoli importi inseriti in bolletta sono modulati in funzione del consumo storico, della tipologia di utenza e commisurati a tre mensilità del predetto consumo annuo.
“In mancanza del dato sui consumi storici, il deposito sarà stimato e calcolato secondo una apposita tabella consultabile sul sito aziendale – spiega Francesco Mantella, presidente dell’Atac civitanovese – . Le somme che dovranno essere versate con la bolletta saranno poi restituite all’utente in caso di revoca dell’utenza tramite riaccredito nella fattura di chiusura. Il deposito non dovrà essere pagato se l’utente si avvale già del pagamento tramite domiciliazione bancaria o postale.  In caso di una nuova attivazione della domiciliazione della bolletta le somme versate per il deposito saranno restituite dall’Atac all’utente non appena perverrà la comunicazione relativa all’avvenuta attivazione”.
Per ogni necessità informativa l’utente potrà rivolgersi agli sportelli aziendali di via Cecchetti.

(Cla. Ro.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1