Architettura e urbanistica, quattro film per discutere della modernità

MACERATA - Si comincia giovedì 28 agosto con Play Time di Jacques Tati. Il cineforum è organizzato dall'associazione "Punto ed a capo" con l'intervento di illustri architetti
- caricamento letture
conferenza stampa cineforum architettura

Enzo Fusari, presidente Ordine degli Architetti, Michele Schiavoni, presidente “Punto ed a capo” e Federica Curzi, vicesindaco di Macerata



I temi dell’architettura e dell’urbanistica delle città sono al centro del Cineforum organizzato dall’ associazione Punto ed a Capo in questo periodo di fine estate. L’iniziativa, programmata nell’ambito del cartellone di Macerata Signora dell’Estate 2014 e patrocinata dall’Ordine degli architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Macerata, da Comune, Provincia e Università degli studi, è finalizzata ad accrescere l’informazione verso questa materia. Si tratta infatti di una tematica importante e delicata che interessa tutti, non solo gli addetti ai lavori, perché riguarda la costruzione della città, dei suoi edifici, dei suoi servizi, la sua disposizione armonica per creare un ambiente vivibile  dove abitare, lavorare, stare insieme. 
“E’ una iniziativa nuova quella di Punto ed a capo che mi fa molto piacere presentare perché il nuovo attrae nuovo pubblico, nuove curiosità” ha sostenuto il vice sindaco Federica Curzi intervenuta questa mattina alla conferenza stampa in Municipio “Mi auguro sia un pubblico giovane, di giovani professionisti, di cui il paese ha tanto bisogno. Sarà anche un’occasione per confrontarsi sul tema delle scelte urbanistiche e architettoniche della città”.

 cineforum architetti (2)Il Cineforum, che si svolgerà nel cortile di Palazzo Conventati, è articolato in quattro serate a tema dal 28 agosto al 18 settembre. Modelli di cultura e innovazione, il sottotitolo dei quattro appuntamenti. “I film affrontano temi sociali e attuali” ha detto Michele Schiavoni, presidente dell’associazione Punto ed a Capo “sono stati proposti da Marco Sancricca e selezionati dalla nostra associazione con grande attenzione. Così come grande attenzione abbiamo dedicato alla scelta degli ospiti  che guideranno il dibattito con il pubblico”. Nel primo incontro (28 agosto) in programma “Play Time – tempo di divertimento” un film di Jacques Tati del1967. A seguire ci sarà una relazione sull’architettura moderna tenuta dall’architetto Francesco Ascenzi. Nel secondo appuntamento (4 settembre) verrà trasmesso il documentario “Koyaanisqatsi” di Godfrey Reggio del 1982. Seguirà una lezione del professor Ruben Baiocco dello IUAV di Venezia sulle periferie e sui neighbourhood americani. Il terzo incontro (11 settembre) sarà la volta del dibattito sulla speculazione edilizia con la visione del film “Le mani sulla città”, di Francesco Rosi del1963. Aseguire dibattito insieme all’architetto – urbanista maceratese Giancarlo De Mattia. Ultimo incontro (18 settembre), sulla monografia di Frank Gehry con la visione del film “Frank Gehry – creatore di sogni” di Pollack (anno 2005) con una relazione monografica dell’architetto Manuel Orazi. L’ingresso è gratuito e in caso di mal tempo le proiezioni si svolgeranno nell’ex cinema dell’Arena Sferisterio.

Presente alla conferenza stampa anche il presidente dell’Ordine degli Architetti Enzo Fusari, già accanto all’associazione nelle precedenti iniziative come la ricordata “Macerata Moderna”. Per gli architetti sarà riconosciuto un credito formativo professionale per ogni appuntamento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X