Trodica, la richiesta di mister Crocetti
“Ci serve l’ultimo tassello”

ECCELLENZA - Il tecnico: "I ragazzi stanno lavorando sodo, mi piacerebbe avere un giocatore duttile da poter utilizzare tra difesa e centrocampo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
l'allenatore del Trodica Stefano Crocetti

l’allenatore del Trodica Stefano Crocetti

di Marco Cencioni

Si è conclusa con il test amichevole contro il Montecosaro la prima parte della preparazione precampionato del Trodica. I biancocelesti si sono imposti di misura, capitalizzando al meglio la rete siglata dal giovane Maddaluno. “Stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista – sottolinea il presidente Maurizio Rossetti – Hanno giocato con personalità i ragazzi, il lavoro procede secondo i piani, siamo soddisfatti di come la squadra si è espressa fino a questo momento. Sappiamo, però, che il calcio d’agosto non significa nulla: continuiamo a lavorare sodo in attesa dei primi impegni ufficiali”. “Sono contentissimo sia del gruppo che si sta formando che del tanto lavoro fatto – afferma mister Stefano Crocetti – I ragazzi si allenano senza lamentarsi mai, sinora tutto procede egregiamente. Ma contano solo i risultati quindi, per ora, non abbiamo la riprova del campo. Le amichevoli disputate sino a questo momento lasciano, infatti, il tempo che trovano. Fa piacere aver raccolto buone prestazioni e complimenti, ma sono incontri che servono solo per mettere benzina nelle gambe e quindi sarebbe un grosso errore pensare che i pareggi con squadre di categorie superiore come Castelfidardo e Maceratese possano significare che siamo già giunti ad un livello importante. Occorre solo continuare a lavorare sodo e pensare a farci trovare pronti per le prime gare ufficiali di Coppa Marche”. Il tecnico, inoltre, dopo aver parlato dell’idea tattica che vuole adottare, ammette che la società sta cercando di accontentarlo sotto il profilo del mercato in entrata. “Stiamo ripercorrendo la strada tracciata l’anno scorso da mister Morreale, che ho già sentito e con cui mi sono confrontato – sottolinea Crocetti – Partiremo dalla sicurezza che può dare la difesa a 4, quindi stiamo provando il classico 4-4-2 e lo schema con il tridente, gli stessi moduli adottati nella scorsa stagione e che hanno portato ottimi risultati. Per quanto riguarda l’organico arriverà massimo un giocatore – sottolinea l’allenatore – Sono soddisfatto della rosa che la società mi ha messo a disposizione, ma mi piacerebbe arrivasse un calciatore di categoria, duttile, che possa ricoprire più ruoli fra centrocampo e difesa e che sia in grado di mettere la sua personalità a servizio della squadra”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X