Anche Recanati rivoluziona la sosta
Strisce blu in centro e in via Battisti

Dopo Macerata e Civitanova ora tocca alla città leopardiana. Il sindaco Fiordomo emette l'ordinanza che spinge verso l'uso del parcheggio fuori le mura
- caricamento letture
Il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo

Il sindaco di Recanati Francesco Fiordomo

Rivedere la sosta il centro sembra essere l’interesse principale dei primi cittadini della provincia in quest’inizio d’estate. Dopo la chiusura annunciata di piazza della Libertà, a Macerata, da parte del sindaco Romano Carancini e il pagamento di un euro all’ora dopo le 20 nel cuore di Civitanova il venerdì ed il sabato, ora è la volta di Recanati. La fascia tricolore leopardiana Francesco Fiordomo ha firmato l’ordinanza per le strisce blu sia in centro che in via Cesare Battisti. Vengono così modificate le modalità di sosta e parcheggio a pagamento in alcune vie e piazze del centro abitato. Ai residenti vengono riservati 94 posti auto su strada con abbonamento così distribuiti: 11 in piazza Gregorio XII, 10 in piazzale Bianchi, 23 in piazza XVIII Settembre, 15 nel piano coperto del parcheggio Passero Solitario, 45 in va Cesare Battisti e 21 in Vicolo San Vito (tutti zona rossa) oltre a 14 in piazzale Cappuccini (zona verde) e 55 in via Cesare Battisti (zona blu).

I residenti potranno avere l’accesso ad un abbonamento annuo: 30 euro per la prima macchina e parcheggio gratis per le altre dalle 12 alle 13 e dalle 19 alle 20 mentre gli operatori economici potranno godere di uno sconto del 50% in zona blu. Tariffe tutte che naturalmente rendono molto più vantaggioso ed economico per il cittadino utilizzare il nuovo parcheggio del Centro città nella considerazione, dice il primo cittadino nella sua ordinanza, della “necessità di garantire una rotazione costante dei veicoli e incentivare l’allontanamento del traffico dal centro storico a vantaggio del parcheggio in struttura realizzato e dell’opportunità di incentivare l’uso del mezzo pubblico a scapito di quello privato”.

Dal 1° settembre verranno abolite le cosiddette “penaline” cioè le mini multe di 5 euro che scattano oltre l’orario stabilito dal ticket: l’automobilista sarà chiamato a pagare la differenza della sosta goduta e non regolarizzata.

(cla.ro.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X