La Civitanovese si toglie il velo
I nuovi proprietari ai tifosi:
“Non siamo qui per fare cassa”

SERIE D - I vertici della società rossoblù presentano il nuovo corso nella sala consiliare del Comune. Martedì la presentazione dell'allenatare (Mecomonaco in pole position) e presto un nuovo presidente (testa a testa tra Sabatucci e Rogani). Tifosi in attesa del nuovi acquisti. Il Dg Bresciani promette la realizzazione della curva nord allo stadio comunale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Giorgio Bresciani DG Civitanovese, Piergiorgio Balboni ass.sport, Luciano Patitucci direttore generale gruppo B&L, Tommaso Corvatta sindaco civitanova e Sabina Santinello socia di maggioranza e amministratrice de la B&L Industries

La  Civitanovese si presenta. Da sinistra Giorgio Bresciani (Dg), Piergiorgio Balboni (assessore allo Sport), Luciano Patitucci (direttore generale del gruppo B&L), Tommaso Corvatta (sindaco), e Sabina Santinello (socia di maggioranza e amministratrice di B&L)

di Maikol Di Stefano

La Civitanovese scopre il suo nuovo volto. Luciano Patitucci e Sabina Santinello, rispettivamente direttore generale del gruppo B&L e amministratrice della B&L (società veneta del settore antinfortunistico) rappresentano il post Attilio Di Stefano.
E Giorgio Bresciani che torna sotto le vesti di direttore generale. Presente al tavolo dell’autorità anche l’assessore allo Sport Piergiorgio Balboni. La nuova proprietà è stata accolta questo pomeriggio dal sindaco Tommaso Corvatta e da una delegazione di ultrà in sala consiliare.
“Noi ci muoviamo solo se possiamo dare tutto – ha esordito Patitucci -. Non bisogna trascurare mai i particolati. Nello sport i risultati vanno portati in alto e noi siamo qui per convincere. Qui c’è un passato glorioso, una piazza importante, un città industriale e commerciale di primo piano. Il nostro obiettivo è fare della Civitanovese una società solida e sana. Con i debiti non si va da nessuna parte, in nessun campo, dallo sportivo all’industriale. Non possiamo ancora parlare di calcio, quella è materia di Bresciani. Siamo qui da solo quarantott’ore, stiamo ancora cercando di capire tutti i problemi e vedere se siamo in grado di risolverli”.
A detta dello stesso Patitucci la B&L ha intenzione di investire ancora. “Credo che tra quello che produciamo e lo sport ci sia grande sinergia – ha aggiunto il dirigente – . Siamo già presenti nelle Marche, abbiamo molti clienti che vengono dalla vostra regione. L’80% dei nostri container, arrivano nel porto di Ancona”.
Solo questi quindi i motivi che hanno portato il gruppo ad investire nella Civitanovese? A quanto pare no. La passione è dietro alla tenacia con la quale Bresciani ha portato avanti la trattativa con l’ex numero uno Attilio Di Stefano.
La Santinello è anche figlia di un allenatore. “Questa cosa – ha detto timidamente l’amministratrice de la B&L – mi ha motivato nell’entrare nell’orbita rossoblù”.
“Ho avuto modo di conoscere Giorgio per altri motivi – ha aggiunto Patitucci – mi aiuta a gestire alcune società ed altre cose. Conoscendo la mia passione, quando mi parlava di questo progetto mi brillavano gli occhi. Qui dobbiamo gestire i conti, come si fa in un’azienda. Abbiamo stilato un mini piano industriale e questo mi ha convinto che la Civitanovese poteva essere un investimento importante. La nostra società ha 20 milioni di fatturato e puntiamo ad arrivare nei prossimi 3 anni a 50 milioni. Sicuramente non siamo a Civitanova per fare cassa. Inutile parlare oggi di budget, siamo appena arrivati e dobbiamo sederci per vedere e decidere seriamente questo aspetto”.
La società è stata rilevata per una somma superiore ai 200.000 euro.
“Non capisco come si possano fare certi buchi – si è domandato Luciano Patitucci – . Sarebbe bello vedere la domenica allo stadio le famiglie, questo è il nostro sogno e possiamo realizzarlo solo insieme alla Civitanovese”.
Quindi per la proprietà, c’è solo una funzione di controllo? Anche qui, sembrerebbe di no. Nascerà un Cda e il ruolo di amministratore delegato sarà ricoperto dalla stessa Sabina Santinello.
Per la presidenza invece la gara sembra essere fra il Conte Francesco Sabatucci (in pole position) figura di spicco a Civitanova e il presidente di Gas Marca Flavio Rogani. “Farò dei colloqui in settimana – ha spiegato Bresciani – vorrei che fosse comunque qualcuno della città”.
Uno dei capi della tifoseria gli ha rivolto un in bocca al lupo (“vogliamo vedere una squadra che in campo mette la grinta”).
“Martedì presenteremo l’allenatore – ha proseguito Bresciani – . Ho combattuto per 40 giorni, ci sono state della battute d’arresto, Patitucci mi ha dato forza per continuare. Sono stato troppo sui giornali, ora voglio i fatti più che i titoli. Ho capito che la piazza vuole stare tranquilla e avere credibilità”.
Una serata conclusasi con gli interventi dei due maggiori candidati al ruolo di presidente. “Grazie di essere qui – ha salutato Francesco Sabatucci – . Loro hanno dato l’ennesimo insegnamento ai nostri imprenditori civitanovesi. Spero che quest’occasione serva a loro, magari vedendo la vostra serietà e professionalità, gli sia da spunto per alzare la mano e aiutare questa nuova Civitanovese”.
Sulla stessa lunghezza d’onda Flavio Rogani, presidente di Gas Marca: “La mia testimonianza è questa; ho conosciuto Bresciani e insieme si sono fatti progetti e fino ad ora è stato di parola. Lui possiede tenacia e conoscenza imprenditoriale. Io privilegio un investimento per il settore giovanile. L’impegno da parte di Gas Marca c’è, purtroppo ho dovuto dimezzare la sponsorizzazione,a causa di una realtà appena passata che non mi piaceva. Mi fa piacere che ci sia un’impronta imprenditoriale perché nello sport, come in un’azienda, serve serietà e buona gestione. Lasciare le porte aperte alle realtà locali”.
A sorpresa è arrivata poi la ciliegina sulla torta da parte di Bresciani, che ha mandato in estasi i propri tifosi. “Realizzeremo la curva nel settore nord dello stadio comunale”.

 

Il conte Francesco Sabatucci, possibile presidente Civitanovese

Il conte Francesco Sabatucci, possibile presidente Civitanovese, durante la conferenza di presentazione in sala consiliare

 

Balboni, Patitucci e Santinello

Santinello, Balboni e Patitucci

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X