Fa due rapine col cutter senza lama:
“Ho agito perchè sono in miseria”

SAN SEVERINO - Un settempedano di 51 anni era finito in manette giovedì, oggi si è difeso davanti al Gip: "Chiedo scusa a tutti". Arresto convalidato, va ai domiciliari
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carabinieri 4di Gianluca Ginella

Era armato di un cutter senza lama il rapinatore di 51 anni che giovedì scorso ha messo a segno due colpi (leggi l’articolo) in altrettanti supermarket (uno solo gli è riuscito). Oggi l’uomo, E. N., si è difeso davanti al gip, spiegando di aver agito perché in miseria. Il giudice ha deciso per la misura cautelare agli arresti domiciliari.

“Chiedo scusa, e vorrei scusarmi con i titolari dei supermercati per quello che ho fatto. Ho agito così perché sono in uno stato di miseria”. E. N., 51enne di San Severino, lo ha detto oggi pomeriggio al giudice Domenico Potetti, durante la convalida dell’arresto che si è svolta nel carcere di Camerino. Padre di 5 figli, l’uomo ha una borsa lavoro in un ente che gli consente di guadagnare pochi euro al mese. E così il 51enne giovedì scorso ha deciso di mettere a segno una rapina. Il primo obiettivo, fallito, era il supermarket Villa Shop di Passo di Treia. Andato a male quel colpo, 50 minuti dopo ne ha tentato un secondo a Macerata, alla Maxi Coal del rione Marche. Lì ha rapinato 350 euro. In entrambe le rapine l’uomo ha agito impugnando un cutter di colore giallo e nero. Nel corso delle indagini è emerso che il cutter usato dal rapinatore non aveva nemmeno la lama. Il Gip, viste le carte, ha detto che quella del 51enne è stata “un’azione maldestra determinata da uno stato di disperazione personale ed economica”. Dopo aver convalidato l’arresto, il giudice ha deciso di far uscire dal carcere il 51enne ritenendo sufficiente la misura cautelare degli arresti domiciliari. L’uomo era finito in manette giovedì, preso dai carabinieri che avevano messo in atto il piano antirapina subito dopo il colpo che il 51enne aveva tentato a Passo di Treia. E. N. è assistito dall’avvocato Laura Antonelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X