Civitanovese, Di Stefano e Bresciani
sono distanti 40 mila euro

SERIE D - La situazione inerente il possibile passaggio delle quote societarie non si sblocca
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il Direttore Generale della Civitanovese

Il Direttore Generale della Civitanovese

di Maikol Di Stefano

Qualcosa si muove in casa Civitanovese. Ieri sera, a cena, Giorgio Bresciani ha incontrato un gruppo di imprenditori locali. Al centro del discorso, i 40.000 euro mancanti, che venerdì scorso avevano fatto saltare nuovamente l’accordo fra la cordata dell’ex dg e il presidente Di Stefano. Un primo contatto, quello avvenuto nella serata di ieri, che ha fatto tornare un po’ di speranza a tutto il mondo rossoblu. L’ostacolo, per trovare l’accordo fra Bresciani e il gruppo civitanovese, potrebbe essere dato dalla richiesta di quest’ultimi di scindere in parte la gestione del settore giovanile dal mondo prima squadra. Un’idea questa, che sembra non aver trovato, alcun terreno fertile nell’immaginario dell’ex numero 10 del Bologna. Nel frattempo, alla finestra resta il patron Attilio Di Stefano. Il quale, vuole vendere e lo ha detto più volte a gran voce, ma ciò che non si comprende è a quale cifra voglia farlo. Un anno fa, l’imprenditore abruzzese, rilevò la società dalle mani di Antonelli per 100.000 euro. Trovandola però priva di debiti, cosa che oggi è differente. Lo stesso presidente ha più volte dichiarato: “Per andarmene, rivoglio la stessa somma spesa”. Ad oggi, il numero uno della Civitanovese, ha già rifiutato due offerte: una prima da 100.000 euro e una seconda da 140.000 euro. La società di Corso Garibaldi, in questo momento, vanta debiti per 170/180.000 euro. A questo punto, la domanda sorge spontanea: siamo sicuri, che anche se arrivasse ad un’offerta pari al debito Di Stefano la ceda? O per farlo, l’offerta dovrebbe essere di 280.000 euro? Questo, è uno dei dubbi che affligge tifosi e appassionati della Civitanovese. Una cosa è certa, i tempi si accorciano e alla fine di giugno ancora non sappiamo il futuro della squadra rossoblu.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X