Ancora furti nella chiesa di San Carlo Borromeo

CIVITANOVA - Sfondata la porta della sacrestia, rubati 100 euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

furto san carlo

di Laura Boccanera

Furti e danneggiamenti nella chiesa di San Carlo Borromeo. Ignoti si sono introdotti durante la notte all’interno della sacrestia: è stata sfondata la porta in legno con un calcio e poi per introdursi all’interno della stanza che permette l’accesso in chiesa sono stati rotti gli infissi di una seconda porta rovistando poi nei cassetti e negli armadi. All’interno paramenti sacri e oggetti necessari alla liturgia, ma nulla che fosse di valore.

Venerdì scorso un episodio analogo: un balordo si è introdotto all’interno della stanza dove dorme il parroco, don Massimo Fenni e ha rubato circa 100 euro, denaro delle offerte. Il parroco ha sporto denuncia. Ultimamente San Carlo Borromeo è teatro di furti anche all’interno della Chiesa: la scorsa settimana un’anziana è stata derubata mentre pregava in ginocchio dopo aver prelevato la pensione (leggi l’articolo). Tre mesi prima stessa sorte anche ai danni di un’altra anziana e con le medesime modalità.

 

 

 

 

chiesa san carlo civitanova



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X