Aggressione al controllore,
la procura chiede gli atti ai vigili

CIVITANOVA - L'episodio risale alla scorsa settimana: una donna nigeriana prese a calci e tentò di strozzare un dipendente Contram
- caricamento letture
La fermata di Cristo Re a Civitanova

La fermata di Cristo Re a Civitanova

 

Dopo l’aggressione ad un controllore della Contram, avvenuto la scorsa settimana in piazzale Cristo Re a Civitanova (leggi l’articolo), il procuratore Giovanni Giorgio ha chiesto alla polizia municipale in servizio nella cittadina costiera la trasmissione urgente degli atti relativi alla vicenda. La procura di Macerata vuole infatti fare chiarezza su quanto avvenuto e sulle circostanze dell’aggressione subita dal controllore, Gian Enrico Mercorelli, 58 anni, che era stato preso a testate da una donna nigeriana di 45 anni che aveva anche cercato di strangolarlo. La donna avrebbe agito così perché il controllore la stava sanzionando dopo averla trovata sul bus senza biglietto. Secondo quanto emerge il controllore non avrebbe ancora presentato denuncia. Ieri il segretario provinciale Ugl Salvatore Zizzi aveva chiesto provvedimenti (leggi l’articolo).

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X