Maceratese, il tempo stringe
E’ urgente muoversi sul mercato

La tifoseria biancorossa si attende squilli di tromba dal trio Tardella-Magi-Gagliardini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Enrico Maria Scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

RINGRAZIO LA DOTTORESSA MA VADO AVANTI. Nei giorni scorsi la dottoressa Tardella mi ha cortesemente informato della sua intenzione di cooptarmi nel consiglio direttivo della società biancorossa per il prossimo campionato. Ho risposto com’è consuetudine dei concorrenti nel popolare gioco serale dei pacchi di Mamma Rai. Ho infatti ritenuto gratificante l’offerta della Presidentessa, ma non al punto da farmi smettere con il giornalismo. Per l’ovvia incompatibilità fra i due ruoli. D’altra parte, se mi ritirassi, con chi se la prenderebbe la tifoseria della benamata?

PER ALTRO C’E’ UN TALE FERMENTO INTORNO ALLA MACERATESE che non dovrebbe risultare difficile trovare soluzioni diverse. Anzi migliori.

CIO’ AUTORIZZA A RITENERE CONFERMATA L’INTENZIONE di fare le cose in grande, con il target dell’accesso fra i professionisti.

E’ PERO’ ESCLUSO L’INGRESSO NEL CDA BIANCOROSSO del prestigioso industriale del mobile di Appignano di cui tanto si è detto nei giorni scorsi. E sul quale circolano tuttora solo fantasie…

MARIELLA NOSTRA lo aveva dichiarato sin dalla partita con il Fano a San Severino Marche, chiedendomi addirittura, ironicamente, lumi su chi mai fosse costui.

La presidentessa della Maceratese, Maria Francesca Tardella

La presidentessa della Maceratese, Maria Francesca Tardella

IN REALTA’ VA DETTO CHE TENTATIVI DI … ABBORDAGGIO NON SONO MANCATI. Ma non hanno avuto esito. Perché quest’imprenditore è si un amante di sport, però diversi dal calcio. Essendo appassionato del mio adorato tennis, a cui dedica tempo e verosimilmente quattrini per seguire/sponsorizzare il figlio. Un campioncino.

STA INVECE AVENDO SUCCESSO L’IDEA di allargare la base societaria alla partecipazione di operatori economici, professionisti e generosi tifosi disposti a contribuire con quote contenute, ma complessivamente significative, nella condivisione di un progetto ambizioso.

UNA SORTA DI PUBLIC COMPANY costruita attorno ad un forte patto di sindacato, incentrato sulla dottoressa Tardella (naturalmente) e sul principale socio di capitale, il settempedano Sandro Teloni.

CHE POTREBBE ANCHE AVERE ADDENTELLATI con partners extraeuropei, nel segno della globalizzazione dei tempi che stiamo vivendo. O soffrendo.

SOCIETA’ APERTA che è da sempre nel pensiero della Presidentessa. Addirittura di fatto ufficializzata un paio di anni fa dal palco di Piazza Mazzini nel corso della festa biancorossa, attraverso il lancio con tanto di logo, del collaterale “Very Important Pistacoppi”. Che, sia pure dall’esterno, avrebbe dovuto supportare l’impegno del club biancorosso.

MA POI NON SE NE FECE NULLA, anche per difficoltà interazionali che minacciarono di compromettere seriamente i miei rapporti personali con Mariella.

Il capitano della Maceratese Mattia Benfatto

Il capitano della Maceratese Mattia Benfatto

LA CUI INSISTENZA E’ COMUNQUE ampiamente giustificata, dal momento che, se un ulteriore sforzo merita di essere fatto per il futuro del calcio domestico, a parteciparvi non possono essere i soliti noti (anzi la “solita nota”) ma la cittadinanza intera.

CHE SINORA HA DATO POCO, stante, ad esempio, il consolidato e umiliante divario fra gli abbonamenti alle partite dell’Helvia Recina e quelli dei principali competitors.

ORA PERO’ C’E’ OTTIMISMO, per la maggiore disponibilità delle parti in causa,verificata da approfonditi sondaggi. Che mi auguro tuttavia più veritieri di quelli elettorali di domenica scorsa.

SAREBBE PERO’ OPPORTUNO STRINGERE I TEMPI. Il mercato è ricco di nomi, pure di attaccanti da venti gol a botta giustamente inseguiti dalla Presidentessa, ma tutti hanno fretta di sistemarsi per la paura di restare disoccupati a causa della cancellazione della Seconda Divisione.

CHI PRIMA ARRIVA, MACINA. Questa è storia antica.

SINORA SOLO TRE sarebbero i biancorossi riconfermati. Da quel che mi risulta: l’incommensurabile Benfatto, la rivelazione Belkaid ed il tuttofare Perfetti.

FERMA RESTANDO L’INTENZIONE di proporre nero su bianco l’ossatura della squadra della scorsa stagione…

PER GLI STESSI MOTIVI DI SOPRA, anche qui però bisogna far presto.

DALLA TARDELLA, MAGI E GAGLIARDINI, quest’ultimo diesse in pectore, la tifoseria biancorossa si attende squilli di tromba. A breve.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X