Liberi dopo l’arresto con un chilo di droga,
la procura presenta appello

TOLENTINO - Ricorso del procuratore Giovanni Giorgio dopo la decisione del gip: "Nessuno degli indagati ha mai parlato di un acquisto per consumo di gruppo"
- caricamento letture
Il procuratore Giovanni Giorgio

Il procuratore Giovanni Giorgio

di Gianluca Ginella

La procura di Macerata presenterà appello al tribunale del Riesame dopo la decisione del Gip Domenico Potetti di liberare i 4 ragazzi finiti in manette domenica scorsa e trovati con in auto un chilo di marijuana. Il giudice, inoltre, non aveva convalidato l’arresto di due ragazzi. Secondo Potetti, infatti, quel chilo di marijuana detenuto da Lorenzo Tanese, Alessio Calvitto, Riccardo Silvestri, tutti 20enni, e dal 23enne albanese Elidon Zaka, era per un consumo di gruppo. E proprio questa valutazione sarà uno dei punti su cui la procura di Macerata incentrerà il ricorso. “Il giudice è andato oltre le tesi difensive degli indagati – afferma il procuratore Giovanni Giorgio –. Nessuno di loro ha parlato di un acquisto di gruppo. Tutti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, tranne uno che però non ha riferito in merito a questi fatti”. Il procuratore presenterà ricorso anche ritenendo ineccepibile il lavoro dei carabinieri della Compagnia di Tolentino e del sostituto procuratore che si sono occupati del caso, “la loro condotta è stata pienamente corretta”. I 4 ragazzi erano stati arrestati alle 23 di domenica, dopo un controllo in località Cantagallo di Tolentino, svolto dai carabinieri. Dopo essere andati ai domiciliari, erano tutti tornati liberi dopo l’udienza di convalida. Gli arresti di Zaka e Calvitto non erano stati convalidati. I 4 ragazzi sono difesi dagli avvocati Alessia Pupo, Guglielmo De Luca, Giovanni Bora e Alessandro Marcolini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X