Corsa alla Spada, controlli serrati:
sei patenti ritirate e una denuncia

CAMERINO - In centro sono stati anche multati tre giovani in stato di evidente ubriachezza e un esercente per non aver rispettato gli orari di chiusura
- caricamento letture

CC. ETILOMETROLa XXIII edizione della Corsa alla Spada , come da programma, ha avuto inizio giovedì scorso e come era prevedibile sono stati tantissimi i giovani che hanno gremito il centro storico. Per la circostanza, la Compagnia Carabinieri di Camerino diretta dal Capitano Vincenzo Orlando, ha attuato specifici controlli che hanno riguardato sia il centro cittadino che le vie di comunicazione e di accesso alla città ducale. Diversi i Carabinieri a piedi che, insieme ad altre forze di polizia, hanno pattugliato continuamente le stradine del centro, ove si è registrata la massima concentrazione delle persone, al fine di scongiurare disordini, vigilando sulla corretta applicazione delle disposizioni emanate dal Sindaco con apposita ordinanza diretta a tutti gli esercizi pubblici che somministrano bevande alcoliche e che quest’anno vieta anche la circolazione di persone all’interno del centro storico con bevande alcoliche al seguito. I controlli sono stati mirati a far rispettare il divieto di somministrare bibite alcoliche in bottiglie di vetro da dopo le ore 21.00, gli orari fissati per detta somministrazione (fino alle 01.30) nonché quelli della chiusura definitiva degli esercizi (ore 02.00). Altre pattuglie, invece, hanno controllato gli ingressi della città fermando decine e decine di veicoli e sottoponendo i conducenti alla verifica con l’etilometro. Già 6 giovani, quattro uomini e due donne, di età compresa tra i 22 e i 26 anni, sono risultati positivi con valori di alcol nel sangue compresi tra lo 0,50 e lo 0,80 g/l. Per tutti è scattato il ritiro della patente, che ora rischia di essere sospesa da 3 a 6 mesi, nonché un’ammenda compresa tra i 500 e i 2000 euro. Altresì, due giovani studenti, originari del Bangladesh, sono stati sanzionati poiché colti in stato di manifesta ubriachezza nella Piazza cittadina mettendo in pericolo la propria e l’altrui incolumità e dovranno ora pagare una sanzione amministrativa di 102 euro a testa. Per loro è stato necessario anche l’intervento del 118 che li ha accompagnati all’Ospedale per le cure del caso. Sul fronte droga invece, i militari hanno proceduto a specifici servizi di osservazione lungo le strette stradine del centro storico dove hanno controllato diversi gruppi di giovani. Nella circostanza, tre di loro, tutti ventenni, sono stati sorpresi mentre consumavano hashish e quindi segnalati alla competente Prefettura mentre un operaio quarantenne di Jesi, tale B.M., è stato trovato in possesso di circa tre grammi di eroina e denunciato alla Procura  di Macerata per detenzione ai fini di spaccio. Infine, il titolare di un esercizio pubblico è stato denunciato per l’inosservanza dell’ordinanza del Sindaco, per non aver provveduto alla chiusura dopo le ore 02.00. I controlli resteranno serrati per scongiurare eventuali pericoli per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica ed il buon costume o per la sicurezza dei cittadini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =