Matelica beffato a tempo scaduto
Per il 2° posto decisivo battere il Sulmona

SERIE D - In casa dell'Agnonese finisce 2-2. I biancorossi, in gol con Moretti e Cognigni, rimangono avanti al Termoli di un punto a 90' dalla fine del campionato
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il centrocampista del Matelica Nicola Moretti

Il centrocampista del Matelica Nicola Moretti

di Sara Santacchi

L’Olympia Agnonese beffa sul finale il Matelica riagganciando il pareggio (2-2 il finale) su calcio di rigore molto dubbio e guadagnando un punto che fa più comodo ai molisani che ai biancorossi. Si giocherà tutto negli ultimi 90 minuti, dunque, per la squadra del presidente Canil che due volte avanti si vede raggiungere da un’Agnonese alla disperata ricerca di punti salvezza. La cronaca: Primo tempo vivo e giocato ad alti ritmi nonostante la pioggia. Partono subito bene i padroni di casa subito votati all’attacco decisi a conquistare con le unghie e con i denti i tre punti. Passa soltanto un minuto quando ci prova Ricamato dalla distanza, ma Ercoli di devia di testa. Pericoloso Esposito su calcio di punizione, la sua specialità, Ricamato in area impegna Spitoni che fa buona guardia. Il Matelica non sta a guardare e al 16’ gela letteralmente l’Olympia Agnonese con la conclusione dalla distanza di Moretti che sorprende Biasella, infilando alle sue spalle l’1-0. Forte del vantaggio gli ospiti ingranano la marcia giusta e al 25’ Martini è pericolosissimo in area, ma Biasella miracoleggia. Botta e risposta tra le due squadre alla mezzora. Al 33’, infatti, Esposito è ancora pericoloso su punizione, ma Spitoni non si fa sorprendere. Due minuti più tardi Cognigni in area sfiora il raddoppio vedendosi ribattere la conclusione dall’estremo difensore di casa E’ ancora Matelica al 41’, ma incredibilmente Antonelli ribatte sulla linea. La ripresa seppur meno brillante è un saliscendi di emozioni. Parte meglio il Matelica che vuole chiudere la pratica. Al 57’ finisce di poco alta la conclusione di Martini. Quindi al 61’ bella azione firmata Esposito-Ricamato quest’ultimo, però, non riesce a fare centro. Il Matelica colpisce anche una traversa con Staffolani al 61′. Il gol è nell’aria e al 76’ Ricamato davanti al portiere risponde alla perfezione al traversone di Pettrone insaccando l’1-1. Il Matelica non si scoraggia, ma cerca di manovrare la partita per portarsi nuovamente avanti e ce la fa all’89’ quando Cognigni di testa mette a segno il gol che sembra chiudere la gara. Ci si avvia lentamente verso la fine del match, infatti, e quando sta trascorrendo il 48’ Orlando guadagna il calcio di rigore che sa di beffa per i biancorossi a causa del fallo subìto in area da Gilardi che è ammonito dal direttore di gara. Esposito dal dischetto non sbaglia spiazzando Spitoni e sancendo il definitivo 2-2. Finisce così, con gli animi caldi nel finale e un Matelica che dovrà sudarsi il secondo posto fino alla fine. Il Termoli, infatti, è solo a un punto e la prossima settimana riceverà tre punti senza sudare, contro il Bojano.

il tabellino:

OLYMPIA AGNONESE: Biasella 6.5, Pisano 6, Litterio 6, Di Lillo 6, Antonelli 6.5, Maresca 5.5, Troccoli 6 (65’Parmense), Ricamato 6.5, Pettrone 6 (87’Orlando), Esposito 6.5, Mancini 5.5. All: Urbano.

MATELICA: Spitoni 6.5, Colantoni 6.5, Corazzi 6 (77’D’Alessio), Gilardi 6, Ercoli  6.5, Martini 6.5, Gadda 6, Cognigni 7 (91’Api), Moretti 7 (74’Lazzoni), Staffolani 6. All: Carucci.

Arbitro: Vingo di Pisa

Marcatori:16’Moretti; 76’Ricamato; 89’Cognigni; 93’Esposito (rig.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X