Lo sfogo di Mariella Tardella
“Avete offeso la dignità
della Maceratese”

SERIE D - La presidente a muso duro contro chi ha fatto esplodere la bomba carta a Giulianova, episodio che è stato sanzionato pesantenmente dal Giudice Sportivo: "Pensate di aver fatto un atto eroico? I nostri tifosi dovrebbero indignarsi più della società verso chi ha compiuto questa vigliaccata"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maria Francesca Tardella all'Helvia Recina

Maria Francesca Tardella all’Helvia Recina

di Andrea Busiello

Dopo la stangata del Giudice Sportivo (leggi l’articolo), la Maceratese dice la sua opinione. La presidente Tardella è furiosa con chi ha gettato la bomba carta a Giulianova, contringendo la società a ricevere una sanzione di 2.500 euro e la disputa della gara interna con il Fano in campo neutro e a porte chiuse: “Grazie per quello che avete fatto! Purtroppo la sanzione era nell’aria. Chi ha fatto questo gesto ha tirato il sasso e poi nascosto la mano. Dopo gli insulti, ora anche atti che offendono la dignità della Maceratese. Atti che offendono tutti quei tifosi che dovrebbero indignarsi più della società”. La prossima partita la formazione biancorossa sarà costretta a giocarla in un clima surreale: “Noi la prossima partita la vedremo comunque, noi tiferemo, soffriremo e penseremo che uno spettacolo senza spettatori è solo una buffonata.

La tifoseria della Maceratese

La tifoseria della Maceratese

Capisco le contestazioni e le critiche ma davvero “ignoti tifosi” pensate di aver fatto un atto eroico? Davvero pensate che questo sia il modo corretto di agire? Sputare ai nostri ragazzi da dietro una rete è un atto eroico? Ho preso un Daspo per difendere la dignità dei nostri tifosi. Ma quale dignità? Pensate che senza incassi non viviamo? Io ci metto la faccia, venite anche voi a volto scoperto a urlare il vostro dissenso, non siate vigliacchi e abbiate il coraggio di non essere violenti”. Dopo questo brutto episodio, la tifoseria della Maceratese sarà inevitabilmente etichettata come pericolosa: “Ovvio. Metteranno transenne, telecamere e nessuno potrà dire: esagerati! La verità è che senza spettatori il calcio non esiste. Meditate tifosi, meditate”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X