Corvatta a Roma dal segretario Idv
per salvare la poltrona di Balboni

CIVITANOVA - Il sindaco e l'assessore allo sport si sono recati nella capitale per accelerare la pratica del finanziamento erogato dal credito sportivo e destinato al palas. Ma avrebbero anche chiesto a Ignazio Messina di intervenire sulle componenti locali del partito
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

piergiorgio-balboni-487x650

di Laura Boccanera

Trasferta romana per il sindaco di Civitanova Tommaso Corvatta e l’assessore allo sport Piergiorgio Balboni. Il motivo ufficiale è una visita al credito sportivo per chiedere di accelerare l’iter per la realizzazione del Palas. Ieri i due esponenti dell’Amministrazione si sono recati nella capitale, ma rumors di corridoio dicono che oltre all’impegno istituzionale, vi fosse anche una finalità politica: pare infatti che durante il tragitto Corvatta e Balboni abbiano fatto visita anche al segretario nazionale dell’Idv, Ignazio Messina, per un incontro informale durante il quale avrebbero chiesto al leader nazionale del partito di porre l’attenzione sull’Idv civitanovese che aveva chiesto la testa di Balboni nel rimpasto di giunta. Corvatta vorrebbe salvare il suo assessore, eletto tra le fila dell’Idv e poi staccatosene in contrasto con la dirigenza di Paola Giorgi e David Favia, rimanendo un autonomo senza tessera di partito. L’Idv locale, composto, fra gli altri dal consigliere Paolo Rachiglia e dall’ex presidente del comitato di quartiere Rosanna Bevilacqua vorrebbe la sostituzione di Balboni. Il sindaco non conferma né smentisce la visita e non rilascia dichiarazioni sul rimpasto che sarebbe dovuto avvenire già prima di Pasqua, ma che probabilmente slitterà a dopo le festività. E se tutto sembrava già scritto, con la rimozione della Mengarelli dall’incarico al bilancio e la nomina di Rosati ai servizi sociali, il nome di Balboni potrebbe vincere il bonus del salvataggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X