Blitz all’ex Ente Fiera
La casa del degrado e dei clandestini

CIVITANOVA - I padiglioni divenuti veri e propri alloggi abusivi. Trovati documenti rubati e siringhe. Denunciati tre uomini e una donna per ricettazione e occupazione illecita. Indagini della polizia su spaccio e consumo di droga
- caricamento letture

IMG_5805

IMG_5804

di Laura Boccanera

Blitz della polizia e della guardia di finanza all’interno dell’ex Ente Fiera. Alle prime luci dell’alba di questa mattina tre pattuglie del commissariato di Civitanova, una della polizia municipale e in collaborazione con la Guardia di Finanza hanno fatto irruzione nello stabile che ospitava le manifestazioni espositive, da tempo divenuto l’alloggio abusivo di clandestini e senza tetto.

Impressionante lo spettacolo che si sono trovati davanti gli agenti: tutti i padiglioni in pratica erano stati suddivisi in alloggi, alcuni delle vere e proprie camere da letto, con materassi a terra e indumenti di vestiario. In ogni ala alloggiava un’etnia diversa: rumeni, tunisini e altri nordafricani. La polizia ha fermato e condotto in Commissariato 4 persone: tre uomini, giovani e tunisini, uno dei quali già destinatario di un provvedimento di espulsione, e una donna rumena. L’altro clan dei rumeni, al momento del blitz era già uscito dall’ente fiera per recarsi in stazione. Ovunque sporcizia e degrado: fra vetri rotti, siringhe utilizzate, materiale bruciato di precedenti incendi. La Polizia ha anche ritrovato documenti e alcune carte di credito rubate ad un civitanovese. Sul posto anche la polizia municipale e gli operatori ecologici del Comune per ripulire.

I tre tunisini e la donna rumena, tutti di età compresa fra i 20 e i 25 anni, sono stati condotti in Commissariato e denunciati per occupazione abusiva di edificio e ricettazione (per i documenti rubati). Per i tre tunisini sono stati emessi ordini di espulsione: uno del gruppo era già noto alla Polizia in quanto circa un anno fa era stato sorpreso mentre dormiva nei tunnel del sottopasso Esso a Fontespina. Per la donna rumena è stato emesso un foglio di via. Ora il Commissariato, diretto da Roberto Malvestuto segnalerà con un’informativa il sindaco: gli inquirenti infatti suppongono che oltre ad essere dimora di senza tetto l’ex ente fiera sia anche ritrovo e luogo di spaccio e consumo di droga.

L’ex struttura fieristica è chiusa dall’inizio del 2013 e da allora, nonostante i sigilli, è diventata alloggio di clandestini: diversi gli interventi delle forze dell’ordine in questi mesi per cercare di restituire alla legalità quello spazio. Lo scorso settembre alcuni vandali diedero anche fuoco agli ex uffici e all’area fronte mare.  

 

IMG_5791

Parte della merce sequestrata

IMG_5806

IMG_5803

IMG_5802

IMG_5799

IMG_5798

IMG_5797

IMG_5790

IMG_5789

IMG_5787

IMG_5810



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X