Fumavano “erba” ai giardini
Nei guai quattro minorenni

MATELICA - I carabinieri hanno segnalato tre sedicenni che stavano consumando marijuana e denunciato N.C., 17 anni, per detenzione ai fini dello spaccio
- caricamento letture

CANNABISConsumavano abitualmente sostanze stupefacenti ai giardini pubblici di Matelica, tre sedicenni sono stati segnalati alla procura e un quarto di 17 anni è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

Già da qualche tempo i carabinieri della Compagnia di Camerino, nell’ambito di mirati servizi finalizzati al contrasto del consumo degli stupefacenti, stavano osservando alcuni gruppi di giovani che solitamente stazionano nei giardini pubblici di Matelica. I militari infatti , in alcuni giorni di attività di osservazione a distanza, sono riusciti ad individuare diversi ragazzi abituati a sostare, specie nelle ore pomeridiane e serali, nel parco pubblico cittadino e dediti al consumo di sostanze stupefacenti. Ed è proprio ieri sera all’imbrunire che i carabinieri sono intervenuti nei confronti di alcuni giovanissimi trovandoli mentre stavano consumando marijuana. Tre sedicenni del luogo sono stati quindi segnalati alla Prefettura di Macerata quali assuntori poiché stavano fumando la marijuana mentre un quarto ragazzo N.C., 17enne studente del luogo, è stato invece denunciato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I militari, infatti, lo hanno trovato dapprima con indosso alcuni grammi di “erba” pronta per l’utilizzo, e successivamente, nella sua abitazione, con ulteriori 10 grammi di analoga sostanza nascosta nello zaino della scuola. “Il problema della diffusione delle droghe tra giovanissimi è continuamente sotto osservazione – segnalano i carabinieri – ci sono grandi difficoltà e i ragazzi sono fragili. Vivono la precarietà attuale, la mancanza di speranze per il futuro, rifugiandosi nelle sostanze stupefacenti. E’ una effimera illusione perché non risolve nulla e porta solo danni a cominciare dalla salute. L’uso di cannabis infatti può compromettere la normale maturazione cerebrale ed i rischi sono molteplici: sindromi demotivazionali, psicosi, effetti sul coordinamento psicomotorio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X