L’ultimo saluto a Silvana Muzio,
stroncata da una malattia rara

SAN SEVERINO - La donna, 41 anni, aveva una bambina di 15 mesi
- caricamento letture
silvana_muzio

Silvana Muzio è morta nell’ospedale di Macerata

Stranziante addio ieri pomeriggio nella chiesa di San Domenico a San Severino a Silvana Muzio, mamma 41enne stroncata da una malattia rara, la linfangioleiomiomatosi, anche nota come Lam.
Silvana, nipote dell’assessore ai lavori pubblici Giampaolo Muzio, era vissuta a San Severino fino a quando qualche anno fa si è trasferita a Tolentino con il marito Francesco Marzoli. 15 mesi fa, nonostante la malattia, ha dato alla luce la piccola Francesca. Quindici giorni fa aveva perso il padre, Angelo, al quale era molto legata e domenica anche lei si è arresa alla malattia contro la quale aveva lottato con grande determinazione nell’ospedale di Macerata dove attendeva un trapianto ai polmoni. A Tolentino Silvana era molto conosciuta per aver lavorato prima in due pastifici e poi in un supermercato.
Oltre al marito e alla figlia lascia  la mamma Maria Pia, i fratelli Giuseppe, Daniela e Michele, i suoceri Luigi e Rosalba.
A loro si sono strette le due comunità di Tolentino e San Severino per l’ultimo saluto a Silvana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X