Un Tolentino giovane e cinico
torna da Fossombrone con i tre punti

ECCELLENZA - Quarta vittoria consecutiva in trasferta per i cremisi che si impongono con un 3 a 2 e possono sperare in un posto nei play off. Premiata la scelta di puntare sui ragazzi del vivaio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

tolentino forsempronesedi Marco Cencioni

E’ una domenica perfetta per il Tolentino. I cremisi ritornano al successo dopo sei turni di astinenza e continuano a credere alla possibilità di accedere i playoff. Lo fanno al termine di un’autentica battaglia, contro una Forsempronese mai doma ma punita per le sue disattenzioni difensive. Dicevamo una domenica perfetta. Perché Clementi centra l’unico risultato a disposizione cambiando modulo (buona la prima per l’inedito 3-5-2) e lo fa affidandosi a due classe 96’ in mezzo al campo di cui uno, l’ottimo Canuti, esordiente assoluto in Eccellenza. Premiata quindi la scelta di puntare sui ragazzi del vivaio (un altro esordiente classe 96’, Falconi, ha giocato la mezz’ora finale con grande personalità) ma anche quella di lasciare alle spalle le paure e affrontare la gara con tanta grinta e spirito di sacrificio.
Il quadro perfetto di una domenica da incorniciare si chiude con l’ennesimo risultato utile in trasferta, il dodicesimo consecutivo, condito dalla quarta vittoria di fila lontano dalle mura amiche in rimonta. Numeri che parlano da soli, ma che aumentano il rimpianto per i punti lasciati al “Della Vittoria”, dove Minopoli e compagni non vincono da quattro partite.
Dicevamo che il Tolentino deve prendere una sberla per reagire e così accade anche al Comunale di Fossombrone. I padroni di casa partono forte, sfiorano il vantaggio con Muratori (grande salvataggio sulla linea di Ciotti), impegnano Carnevali due volte (Bucefalo e Gallo) e alla fine passano con Muratori al 22mo che, servito da Barbieri, deve solo freddare Carnevali in uscita.
Il Tolentino ha il merito di reagire subito. Sono passati solo quattro minuti dal vantaggio locale, quando Minopoli inventa un assist a scavalcare la difesa avversaria che mette Cinotti solo contro Di Tomaso: il grande ex della partita controlla con il destro in maniera sopraffina e poi infila di prepotenza sotto la traversa.
Nel finale del primo tempo i padroni di casa ci provano con due tiri dalla distanza, neutralizzati da Carnevali.
La ripresa si apre con un Tolentino molto più pimpante e vivace. Siamo al 52’ quando Canuti inventa per Bernabei che serve l’assist perfetto per Frinconi. L’esterno sta per infilare il tap ma non arriva alla deviazione, in quanto viene trattenuto alle spalle da Rosetti, ma per l’arbitro è tutto regolare.
Il gol del vantaggio è nell’aria e lo segna (66’) il neo entrato Mandorlini il quale, cinque minuti dopo il suo ingresso in campo, beneficia di un rimpallo per sfuggire a Piersanti e scagliare il destro che, deviato dal difensore, spiazza Di Tomaso.
I biancoblu di casa reagiscono più con la forza della disperazione che con la lucidità, ma trovano il 2 a 2 al 73’ grazie ad una sfortunata deviazione di Ruggeri. Il terzino si trova a terra in seguito ad una mischia scaturita dopo un calcio piazzato e la sfera sbatte sul suo petto dopo che il tiro ravvicinato di Piersanti aveva colpito la traversa.
Il Tolentino non ci sta e si riversa in attacco. Decisiva una punizione crossata da Minopoli. La palla rimane in area, Ciotti è bravo a difenderla e a subire il fallo alle che induce Cosignani  a decretare il penalty. Dal dischetto Cinotti non dimostra pietà per i suoi ex compagni e spiazza Di Tomaso. Nel finale, la Forsempronese rimane in dieci e il Tolentino spreca, in maniera incredibile due contropiedi clamorosi per raddoppiare. Finisce 3-2. La speranza di agguantare un posto nei playoff ritorna ad animare i sogni dei tifosi crèmisi.
FORSEMPRONESE (4-3-3): Di Tomaso 6; Rosetti 5.5 (31’s.t. Bertozzi s.v.), Piersanti 5.5, Sannipoli 5.5, Rosati 5.5; Gallo 5.5 (40’s.t. Cecchini s.v.), Barbieri 6, Menconi 6; Muratori 6.5, A. Marcolini 6 , Bucefalo 6.5. A disp.: Eusepi, G. Marcolini, Capoccia, Patrassi, Radi. All.: Fucili 6
TOLENTINO (3-5-2): Carnevali 6.5; Bergamini 6.5, Ciotti 7, Nicolosi 6; Frinconi 6.5, Romagnoli 6 (18’s.t. Falconi 6.5), Minopoli 6.5, Canuti 6.5 (36’s.t. Kakuli s.v.), Ruggeri 6; Bernabei 6 (16’s.t. Mandorlini 6.5), Cinotti 7. A disp.: Brandi, Fede, Gobbi, Iori. All.: Clementi 7.
RETI: 22’p.t. Muratori, 26’p.t. e 35’s.t. (rig.) Cinotti, 21’s.t. Mandorlini, 28’s.t. autogol Ruggeri
ARBITRO:  Luigi Cosignani di San Benedetto del Tronto 5.5
ASSISTENTI: Andrea Leopizzi di Ancona 5.5 – Marco Santarelli di Ancona 5.5
NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Canuti, Gallo, Romagnoli, Frinconi, Rosetti, Muratori, Menconi, Rosati. Espulso: 40’s.t. Barbieri per proteste. Angoli 4 – 5. Recupero: 4’ (0’+4’).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X