Montefano, il ds Bonacci non abbassa la guardia: “Ci mancano pochi punti per la salvezza”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un piccolo sforzo e anche quest’anno l’obiettivo sarà pienamente centrato. Il Montefano è vicinissimo al traguardo della salvezza diretta con qualche giornata di anticipo come successo nelle ultime stagioni. L’aritmetica non ha ancora emesso la sua sentenza ma il team di Michettoni si è allontanato dai guai grazie alle ultime due vittorie inanellate contro Helvia Recina e Cluentina. “E’ sicuramente una buona classifica ma la salvezza non è ancora sicura – apostrofa il direttore sportivo Stefano Bonacci -. Manca qualche punto e non dobbiamo abbassare la guardia. Serve la così detta matematica anche perchè dietro le squadre corrono come testimoniano gli ultimi successi di Monteluponese e Grottese. Quindi orecchie basse e lavorare”. Il Montefano arriva comunque lanciato in questo rush finale, dopo un inizio di girone di ritorno da brivido cominciato con l’inatteso capitombolo casalingo con la cenerentola Caldarola. “L’anno era iniziato male sotto il profilo dei risultati e il morale della squadra ne ha risentito – continua il ds dei viola – nonostante le buone prestazioni non siamo riusciti a dare quella giusta continuità al nostro cammino. Poi è arrivata la svolta con la vittoria a Montelupone. Ora siamo in un momento positivo anche sotto il profilo fisico e mentale e le ultime due vittorie stanno a testimoniarlo”. Salvezza ma non solo negli obiettivi del Montefano. “Puntiamo forte sui ragazzi del nostro vivaio – continua Bonacci – anche quest’anno la squadra è composta da qualche elemento di esperienza e per il resto da ragazzi cresciuti nel nostro settore giovanile che vanno dal 91 al 95. Questa è la linea che abbiamo adottato negli ultimi tre anni e che continueremo anche nella prossima stagione. La juniores sta disputando un gran campionato alle spalle dell’incredibile Montecassiano e ci sono elementi molto validi che il prossimo anno arriveranno in prima squadra. E se poi avranno la possibilità di farsi valere altrove come è accaduto quest’anno a Carbonetti andato a Potenza Picena, per noi è motivo di grande soddisfazione”. Domenica arriva la Lorese che ha dominato il campionato e in attesa solo dell’aritmetica per stappare lo spumante. “Potrebbe arrivare a Montefano con la bottiglia già vuota se l’Helvia Recina non riuscirà a fare bottino pieno sabato pomeriggio – conclude il direttore sportivo – ma se così non fosse siamo intenzionati a rinviarle la festa di una ulteriore settimana. Come dicevo a noi mancano ancora dei punti per la tranquillità e vogliamo migliorare la classifica degli ultimi due anni che ci ha visti arrivare a quota 39. Onoreremo la sfida contro la Lorese che sta meritando il salto di categoria. I campionati si vincono con una somma di valori e si è dimostrata la squadra piu’ completa e regolare rispetto allHelvia Recina che pure meriterebbe la promozione, sopratutto per la qualità dei suoi giocatori”.

m.n.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X