Ladri in casa dell’assessore Pupilli
“Hanno colpito mentre dormivamo”

CAMERINO - Ingente il bottino dei malviventi, che sono scappati portando via gioielli, una tv e l'auto: un colpo da 25mila euro. In un'altra villetta i proprietari sono riusciti a metterli in fuga
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'assessore Enrico Pupilli

L’assessore Enrico Pupilli

di Sara Santacchi

Ladri scatenati a Camerino, rubano l’auto e i gioielli nell’abitazione dell’assessore Enrico Pupilli: colpo da 25 mila euro. I malviventi hanno agito anche in una villetta vicino, sempre nel quartiere San Paolo, ma in questo caso i proprietari si sono accorti della presenza dei malviventi che sono dunque fuggiti riuscendo a portare via solo un paio di portafogli. E’ successo nelle prime ore del mattino. “Ho avuto paura ovviamente – afferma l’assessore Enrico Pupilli – stavamo dormendo tutti, io mia moglie e i mie due figli e non ci siamo accorti di nulla. Solo questa mattina – racconta – mi sono accorto che c’erano degli abiti in giardino e che i ladri mi avevano portato via tv, auto e gioielli”. Nella villetta di Pupilli i ladri hanno messo insieme un bottino che si aggira intorno ai 25 mila euro. I malviventi si sono introdotti nell’abitazione dopo aver praticato un foro in una finestra e in questo modo sono riusciti a forzare la maniglia per entrare. Hanno portato via un televisore quaranta pollici, diversi gioielli per poi allontanarsi con l’auto, una Subaru station wagon. “Non ho l’allarme – spiega l’assessore – e forse mi avrebbe aiutato se non a evitare il furto, almeno a svegliarmi e a metterli in fuga. Ormai non è la prima volta che capita in questo quartiere: ci sono tutte villette al piano terra ed è più facile introdursi all’interno delle abitazioni, ma non è di certo semplice pensare a questa situazione. Forse anche avere un animale in casa potrebbe aiutare – conclude l’assessore – al momento non so, mi viene in mente tutto e niente”.
Paura anche in una villetta vicino dove i proprietari sono stati svegliati dai rumori dei malviventi nel cuore della notte, notando le luci di due torce dentro casa. Si sono alzati e a quel punto i ladri sono scappati perché si sono accorti di essere stati a loro volta scoperti. Le indagini affidate alla compagnia dei carabinieri di Camerino guidata dal capitano Vincenzo Orlando sono in corso. Sembra che durante la notte gli stessi malviventi abbiano rubato una prima auto, un’Audi a Caldarola, con la quale si sono mossi verso Camerino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X