Pettinari a Bruxelles per il progetto “Green Mountain”

La Provincia modello in Europa per la promozione della montagna
- caricamento letture

provincia_pettinari-2-650x365

“Un’eccezionale occasione di cooperazione per migliorare la capacità di programmazione e progettazione nei nostri territori interni e montani”.
Con queste parole il presidente Antonio Pettinari ha aperto oggi a Bruxelles i lavori della conferenza finale di “Green Mountain” a nome della Provincia di Macerata, ente capofila del progetto, portando i saluti di tutti i partner coinvolti. L’iniziativa, finanziata nell’ambito del programma di cooperazione transnazionale “South East Europe”, ha visto la partecipazione di dieci Paesi europei: oltre all’Italia, Austria, Bosnia ed Herzegovina, Bulgaria, Grecia, Montenegro, Romania, Slovacchia, Ucraina, Ungheria. Da questo confronto avviato nel 2011 è scaturito un modello di sviluppo comune e integrato, capace di rafforzare la crescita sostenibile e la valorizzazione a tutto tondo delle aree montane naturali e protette, attraverso una visione più organica, innovativa e partecipata.
Ai rappresentanti delle Istituzioni europee, nazionali e regionali intervenute, Pettinari ha segnalato come, nel caso della Provincia di Macerata, Green Mountain abbia portato all’elaborazione di un Piano di gestione unico con un programma di interventi mirati per governare, in maniera coordinata, le risorse naturali, le iniziative, le tipicità: dai percorsi per asinovie, agli itinerari di Nordic Walking, al marchio unico per identificare le manifestazioni di promozione locali. Un piccolo volano per l’economia, insomma. La stessa Rassegna Agricola del Centro Italia ha ospitato per due volte il progetto ed è cresciuta, riorientandosi: dalla scorsa edizione, infatti, non promuove più solo l’agricoltura e l’allevamento ma anche il turismo sportivo ed escursionistico, con l’obiettivo di esaltare tutti gli aspetti del territorio e in particolare le peculiarità naturali e culturali degli ambienti montani. Pettinari ha quindi auspicato che Green Mountain diventi un modello per altri territori montani, ed ha ricordato come la conferenza di Bruxelles rappresenti un momento chiave, che segna il culmine di una fase e l’inizio di un’altra, con l’opportunità di entrare in una rete transnazionale operativa dedicata all’area montana del Sud-Est Europa.
La conferenza è stata l’occasione per esaminare la nuova Pac e la politica di cooperazione territoriale, individuando gli ambiti e le opportunità a favore delle aree interne e montane. Illustri i relatori intervenuti al dibattito, fra cui Jose Manuel Sousa Uva, vicedirettore della Direzione generale Agricoltura della Commissione Europea, Csaba Hende, responsabile dell’Unità della direzione generale Politiche regionali, Alessandra Pala, per il Programma di cooperazione transnazionale “South East Europe”, europarlamentari e rappresentanti delle organizzazioni europee. Presenti anche Giancarlo Nanni, direttore generale di Agea, e Damiano Li Vecchi, capo della delegazione italiana del ministero delle Politiche agricole.

provincia_pettinari-5-650x365   provincia_pettinari-4-650x365   provincia_pettinari-3-365x650     provincia_pettinari-1-650x365



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X