Ghiaia inquinata allo stadio:
tornano le ruspe

CIVITANOVA - Per Pasqua sarà bonificata l'area dell'ex Brigantino, mentre entro l'estate sarà ultimata la rimozione dell'ultimo strato di ghiaia inquinata, che si trova tra il metro e mezzo e i due metri e mezzo di profondità
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

brigantino

di Laura Boccanera

Si aprirà domani il bando di gara per l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza in emergenza del litorale antistante lo stadio. L’intervento rappresenta la prosecuzione dei lavori anticipati con la rimozione del “panettone” di ghiaia dall’area portuale e entro l’estate l’arenile contaminato da idrocarburi e metalli verrà vagliato, selezionato e ripulito secondo la medesima procedura effettuata lo scorso anno. I lavori hanno un costo pari a 165mila euro, di cui 130mila vengono concessi come contributo a fondo perduto dalla Regione, mentre il Comune stanzia la restante parte pari a 35mila euro. “In questa zona la parte inquinata si trova al di sotto della superficie – ha detto l’assessore all’ambiente Giulio Silenzi – tra un metro e mezzo di profondità per un massimo di 2 metri e mezzo. La procedura sarà la medesima utilizzata per il panettone, il prossimo passo sarà la messa in sicurezza permanente. Si tratta di un altro importante risultato ottenuto grazie alla vittoria del bando regionale che assegnava fondi per le bonifiche ambientali”. L’area è vasta 30 metri per 50 metri. Ma anche l’ex Brigantino sarà bonificato: la proprietà infatti aveva già preso l’impegno, dopo la rimozione della copertura in eternit fatta dal Comune, di rimuovere la vecchia struttura che in passato era stata rifugio per senzatetto e più volte oggetto di atti vandalici e incendi dolosi. Entro Pasqua i proprietari hanno garantito che l’area sarà ripulita.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X