Nardini-gol, per il Tolentino
buon punto a Montegranaro

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Folgore-Tolentinodi Marco Cencioni

Finisce in parità il confronto tra Folgore Falerone Montegranaro e Tolentino. Al gol di Bolzan risponde Nardini. Tutto accade nel primo tempo. Gol spettacolo ed emozioni sono, infatti, solo una prerogativa dei primi quarantacinque minuti di gioco, perché la ripresa è lontanissima parente della prima frazione. Ad un inizio piacevole – giocato su ottimi ritmi e coinciso con i due gol e le altre opportunità da rete – ha fatto seguito un secondo tempo soporifero e davvero poco avvincente. Probabilmente, è tutta una conseguenza della prestazione del Tolentino. Infatti, la compagine di Clementi ha condotto le danze, dando ritmo e velocità alla contesa, mentre nella ripresa non ha avuto la stessa brillantezza e lucidità. La spartizione della posta, comunque, non è un risultato da buttare via. Coincide con la decima trasferta consecutiva senza perdere per Minopoli e compagni, la quarta consecutiva rimessa in piedi dopo essere andati in svantaggio. Questi dati al dicono lunga sulla personalità degli uomini di Clementi e sulla bontà del loro operato. La corsa per un posto nella zona play off è ancora lunga quanto aperta e quello di oggi può essere sicuramente visto come un passo in avanti. La cronaca del match vede il Tolentino fare la partita, mentre gli ospiti si compattano sulla trequarti difensiva per poi svolgere il proprio gioco di rimessa sulle fasce. Al minuto 12 arriva la prima opportunità per gli ospiti, cross di Nardini dalla sinistra, di prima intenzione Cinotti prova la girata palla alta sopra la traversa. Risponde subito, in maniera decisiva, la Folgore. Passa un solo minuto e Petrucci pesca nello spazio Piergallini, libero di puntare Carnevali. Il numero sette cerca di aggirare sull’esterno il portiere, che è bravissimo a rimanere in piedi e a deviare all’ultimo istante il destro dell’ex Maceratese. Sul corner, però, arriva il gol del vantaggio locale. Cross di Monaco di Monaco e tuffo di testa di Bolzan che insacca sotto il sette alla destra di Carnevali. Il Tolentino non si perde d’animo e continua, incessante, ad imprimere il suo ritmo alla gara. Al 21’ tenta la soluzione su calcio piazzato Ruggeri, ma il suo tiro a giro termina di un nulla alto sopra il sette della porta difesa da Innamorati Valentini. Trascorrono sei giri di lancette e i crèmisi agguantano il meritato pareggio. Cinotti gira nello spazio tra linee un ottimo pallone per Mandorlini, che fugge sulla destra. Il veloce attaccante elude il rientro di Bolzan convergendo sul sinistro e mette al centro, il tentativo alla disperata in scivolata di Montanari aggiusta la sfera per Nardini che, con tutta calma, piazza di piatto alle spalle dell’estremo locale. La sfida corre via piacevole e senza un attimo di tregua. Il Tolentino manovra paziente e, rispetto all’ultima uscita contro l’Urbania, risulta brillante, determinato e molto deciso. L’ultima occasione del tempo di marca crèmisi arriva al 39 ed è clamorosa. Mandorlini si invola sulla destra liberato da un’ottima giocata di Nardini, salta due uomini ma al momento di servire uno fra Cinotti e Gobbi calibra male l’assist e Palmarini, da solo contro i due crèmisi, riesce a liberare. La prima frazione si chiude con un altro brivido per il Tolentino, ancora in seguito a corner. La sfera finisce sul sinistro di Guing Tidiane che si gira in un fazzoletto e conclude, palla a lato. Della ripresa, come già detto, c’è ben poco da dire. Ritmo basso, Tolentino che ci prova come al solito ma poco veloce quanto troppo spesso involuto. Locali imprecisi, spesso costretti al lancio lungo e scollati fra i reparti. Alla lunga, anche i crèmisi perdono le giuste distanze. Ne esce fuori un secondo tempo davvero avaro di emozioni. I cambi di Clementi non portano rivoluzione e l’incontro si trascina stanco sino al triplice di Piersimoni di Ascoli Piceno. Segnaliamo, per dover di cronaca, il tiro di Cinotti da metà campo (75’), con la palla che sfiora il palo, e il destro di Nardini che da l’illusione ottica del gol (89’).

FOLGORE FALERONE MONTEGRANARO (4-2-3-1): Innamorati Valentini 6; Palmarini 6, Mengo 6, Bolzan 6.5, Montanari 6.5; Guing Tidiane 6 (25’s.t. Carboni 5.5), Polenta 6; Petrucci 6, Piergallini 5.5 (39’s.t. Tonici s.v.), Iuvalè 5; Monaco di Monaco 5.5 (18’s.t. Rosa 5.5). A disp.: Natalucci, Miecchi, Bitti, Troli. All.: Lattanzi 6.

TOLENTINO (4-2-3-1): Carnevali 6.5; Frinconi 6.5, Bergamini 6.5, Ciotti 6.5, Ruggeri 6.5; Minopoli 7.5, Kakuli 6 (32’s.t. Romagnoli s.v.); Mandorlini 6 (30’s.t. Mercuri s.v.), Nardini 7, Gobbi 6 (15’ s.t. Iori 6); Cinotti 6. A disp.: Brandi, Fede, Nicolosi, Bernabei. All.: Clementi 6.
ARBITRO: Matteo Piersimoni di Ascoli Piceno 6
ASSISTENTI: Salvatore Gabriele D’Alessio di Pesaro 6 – Eros Santirocco di San Benedetto del Tronto 6
RETI: 14’p.t. Bolzan, 27’p.t. Nardini
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Mengo, Guing Tidiane, Monaco Di Monaco. Angoli: 4 – 3. Recupero: 5‘ (1’+4’).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X