Recanatese in emergenza,
contro la Civitanovese
attesa una prova d’orgoglio

SERIE D - Leopardiani senza Commitante, Brugiapaglia, Gigli e Albanese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Amaolo, allenatore della Recanatese

Amaolo, allenatore della Recanatese

Se non è una gara spareggio poco ci manca. Il derby contro la Civitanovese significa moltissimo per gli uomini di Amaolo. La brutta battuta d’arresto subita domenica tra le mura amiche al cospetto di una formazione come la Renato Curi Angolana, che alla vigilia era con un piede e mezzo nel baratro, non può non aver lasciato il segno. Nel calcio si può vincere anche giocando male o perdere facendo una buona prestazione, ma contro gli abruzzesi il black out giallorosso è stato totale, senza scusanti ed è stata così gettata al vento una ghiotta opportunità di risalire in classifica, oltre ad estromettere definitivamente una diretta concorrente. Ma tutto questo ormai è storia. Non lo è invece la grave situazione di emergenza che mister Amaolo deve fronteggiare domenica al Polispostivo. Tre sono gli squalificati in casa Recanatese: mancheranno Committante, Brugiapaglia e Gigli che, diffidati, hanno rimediato il giallo nella scellerata gara contro l’Angolana. E siccome i guai non arrivano mai da soli, anche la situazione infortunati contribuisce a tenere ancora più in apprensione l’allenatore leopardiano. Albanese domani si sottoporrà ad ecografia per far luce sull’infortunio muscolare che domenica l’ha costretto ad abbandonare il terreno di gioco dopo 31 minuti. In dubbio anche Narducci (infiammazione tendinea alla coscia, lui domenica scorsa si è accomodato direttamente in tribuna) e Verdicchio (mal di schiena, sostituito contro l’Angolana dopo la prima frazione di gioco) ma si farà del tutto per recuperarli in extremis. A prescindere da chi sarà schierato contro la Civitanovese, ci si aspetta dai giallorossi una veemente reazione sotto l’aspetto caratteriale. E’ lecito attendersi una gara giocata con il coltello tra i denti dal primo di gioco all’ultimo secondo di recupero, perchè sono proprio queste situazioni a far emergere la forza e gli attributi di un gruppo. La Civitanovese è un avversario assai diverso da quello che espugnò il Tubaldi nel match di andata. L’organico è stato completamente rivoluzionato nella sessione di mercato di dicembre, non c’è più mister Iaconi ed i vari Marcos Bolzan, Pazzi oltre a tanti altri che hanno lasciato il sodalizio rossoblù. Ma non per questo è una squadra allo sbando, come i risultati stanno a testimoniare, non ultimo il pareggio colto nell’ultimo turno in casa di un Giulianova che al “Fadini” difficilmente ha perdonato. Due sono gli ex della gara. Il giallorosso Giorgio Galli ha indossato la divisa della Civitanovese la scorsa stagione; per lui 11 reti in 33 presenze. Sulla sponda rivierasca milita invece l’ex Recanatese Marco Morbiducci. Il difensore trentunenne ha disputato tre campionati nelle fila giallorosse, collezionando in totale 85 presenze. L’incontro tra Civitanovese e Recanatese è stato affidato alla direzione del signor Degli Esposti della sezione di Bologna; gli assistenti saranno Tazzioli e Melchiorri entrambi di Modena.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X