A San Severino è tornato l’autovelox

La precedente colonnina alta due metri in blu, è stata sostituita da una nuova struttura in metallo, difficilmente visibile
- caricamento letture

Autovelox Borgo Sant'Antonio 1E’ tornato a far bella mostra di sè, da lunedì scorso, l’autovelox posto prima della circonvallazione esterna al paese. Sparito a cavallo del 31 dicembre (leggi l’articolo), il dispositivo per il rilevamento automatico degli eccessi di velocità, posto in località Borgo Sant’Antonio di San Severino, è tornato a distanza di quasi un mese. Gli automobilisti, in piazza e con il tam tam dei social network avevano avanzato l’ipotesi che fosse stato distrutto da un atto vandalico, ma la polizia municipale interpellata in proposito, aveva dichiarato che era stato tolto per essere sottoposto a manutenzione ordinaria e taratura degli strumenti di controllo elettronico della velocità. In merito non sono state diramate notizie ufficiali da parte del Comune di San Severino, neanche sul riposizionamento dell’autovelox, che in questi giorni, per tanti automobilisti in transito è una vera e propria presenza che arriva a sorpresa. Il nuovo colore scelto per la scatola metallica che contiene il rilevatore di velocità, alta la metà della precedente colonnina, non agevola la visibilità durante il giorno. Di notte non c’è nessuna luce che ne segnali la presenza. Al contrario la colonnina precedente era sormontata da un segnale lampeggiante intermittente come le altre poste lungo la provinciale. Nelle immediate adiacenze del dispositivo non ci sono cartelli di avvertimento sul rilievo automatico della velocità, come invece avviene per altri dispositivi posti lungo la provinciale 361 Septempedana. Il cambio di colonnina sembrerebbe dovuto ad un cambio di strumentazione interna per l’autovelox, la nuova postazione è sicuramente più a prova di vandali. L‘altra colonnina che contiene l’autovelox, posta all’incrocio per Pitino dopo la località Berta, ultima della serie, è rimasta la stessa, blu alta due metri e sormontata dal segnale luminoso intermittente.

(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X