Gli Eagles Fermo stoppano la corsa del Cus Macerata

CALCIO A 5 - La formazione di Bacosi e Zampolini sconfitta 5-3 dalla compagine canarina
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Michele Zampolini

Michele Zampolini

Si arresta contro gli Eagles Fermo la striscia vincente del Cus Macerata che, alla ripresa del campionato dopo la sosta dedicata alle finali di Coppa Marche, capitola 5-3 nel match che inaugura il girone di ritorno. I maceratesi, reduci dalle fatiche di coppa, scendono in campo col piglio giusto contro una compagine, quella fermana, che però può contare su giocatori esperti e tecnicamente molto validi. Su tutti Perez, arrivato a Fermo nel mercato invernale, che detta i ritmi e le geometrie del gioco dei padroni di casa.
Ne viene fuori una gara dai ritmi alti sin dall’inizio ed equilibrata, ma in cui sono i piccoli dettagli a fare la differenza. Così ecco che i padroni di casa vanno avanti 2-0 sfruttando due marcature perse dalla retroguardia maceratese. Il Cus però reagisce e sfrutta soprattutto le ripartenze per pungere la difesa fermana un po’ pigra nei ripiegamenti. Proprio su uno di questi contropiede è Carpineti che, concludendo con un delizioso colpo sotto, beffa Luciani e accorcia le distanze. Poco dopo Salvi lascia partire un bolide sugli sviluppi di una rimessa laterale che si insacca per il 2-2. Ma ancora una volta, una marcatura persa fa la differenza e, nel finale di tempo, Perez rimorchia la sponda perfetta di Dalmas, siglando il 3-2 con cui si va al riposo. La ripresa si gioca sui fili dell’equilibrio, ma il Cus cresce e trova quasi subito il nuovo pari, ancora con un generosissimo Salvi. I biancorossi sembrano aver in mano il pallino del gioco, pressano, non lasciano giocare i padroni di casa, e producono un paio di occasioni importanti sulle quali però è bravo Luciani a sventare la minaccia. Così, come spesso accade nel calcio, nel momento migliore maceratese, sono invece gli Eagles a tornare avanti con un tocco sottoporta del capocannoniere Dalmas che beffa Marè. Il gol è una lama al cuore del Cus, che tenta di reagire nuovamente, ma stavolta mancano lucidità e soprattutto gambe. E pochi istanti prima dell’inizio del recupero finale, in contropiede, Fermo sigilla il risultato ancora con Dalmas che con uno scavetto supera di nuovo l’incolpevole Marè. Tuttavia, per il Cus il calendario propone immediatamente la possibilità di riscatto. Infatti venerdì sera arriverà a Macerata la capolista Corinaldo, per gli universitari l’occasione migliore per ritornare in scia al primo posto e lasciare alle spalle le due delusioni di questo inizio 2014.

MARCATORI: Malaspina (E), Da Silva (E), Carpineti (C), Salvi (C), Perez (E); Salvi (C), Dalmas (E), Dalmas (E).
EAGLES FERMO: Luciani, Perez, Malaspina, Pettinari, Concettoni, Dalmas, Gabaldi, Amadio, Traspedini, Da Silva. All.: Marcelletti.
CUS MACERATA: Machella, Scopigno, Gabellieri, Petetta, Carpineti, Maccioni, Salvi, Venturini, Cicarilli, Rastelli, Marè, Martone. All.: Bacosi-Zampolini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X