Monte San Giusto, martedì il via ai lavori per i campi federali

Entro fine maggio l’area avrà cambiato volto. La Lnd ha destinato 500mila euro per il campo principale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Campo FederaleAltro che carbone, la Befana porterà un gran dono agli sportivi di Monte San Giusto. Martedì infatti prenderanno il via i lavori per la realizzazione dei due nuovi campi in erba sintetica che renderanno la stadio comunale di Villa San Filippo un vero e proprio polo calcistico d’eccellenza. Entro fine maggio, termine previsto per la conclusione dell’intervento, l’area avrà cambiato volto e acquisterà un’importanza eccezionale sia a livello di appeal tecnico che sociale. Tutto è scaturito dalla scelta della Lega Nazionale Dilettanti di preferire proprio Monte San Giusto per posizione geografica, infrastrutture viarie e altri parametri, quale sito per costruirvi il suo centro federale (idoneo per gare professionistiche e eventi nazionali), unico programmato in tutta la regione e reso possibile dai proventi tv. La Lnd ha dunque destinato 500mila euro per il campo principale con annesso restyling a tribune, spogliatoi ed illuminazione, mentre il secondo terreno di gioco (che potrà essere diviso in 2 campi da calciotto) sarà realizzato e finanziato proprio dalla società Montesangiusto militante in Promozione. Club e Amministrazione comunale, in primis i fautori Marco Pazzarelli e l’assessore allo sport Andrea Salvatori, hanno anche stipulato una convenzione che prevede l’intera gestione dell’area da parte della società a fronte di un corrispettivo pubblico di 60mila euro per 20 anni. Un esborso non da poco per il Comune ma che dovrebbe portare solo vantaggi. ”In città avevamo strutture fatiscenti e ben più onerose annualmente–dichiara l’assessore- così abbiamo avuto il coraggio di un intervento incisivo trovando il consenso di tutte le società cittadine. Ringrazio il club che si è preso carico della gestione di una struttura-gioiello che sarà a disposizione di tutti.” Orgoglioso il direttore generale sangiustese Pazzarelli: “Un’opera che avrà un impatto sociale e valorizzerà un vivaio che già conta 120 ragazzi. Lavorando bene nel settore giovanile potremo crescere anche come prima squadra. Nel frattempo andremo ad allenarci alla Corva e giocheremo le gare interne sul sintetico di Marina Picena a Porto Sant’Elpidio.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X