Nona vittoria consecutiva
per il Cus Macerata

CALCIO A 5 - La vittoria per 3-1 su Urbino regala il secondo posto alla formazione di Bacosi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tommaso Bacosi, allenatore del Cus Macerata

Tommaso Bacosi, allenatore del Cus Macerata

A Urbino si chiude un 2013 ricco di soddisfazioni per il Cus Macerata che batte i padroni di casa con il punteggio di 3-1 nel 15° turno di campionato, ultimo del girone di andata, laureandosi così vice-campione d’inverno della massima categoria regionale, Davanti, solo Corinaldo, con un punto in più, ha saputo fare meglio. Dopo la conquista del titolo in C2, con annessa promozione in C1, gli universitari chiudono alla grande l’anno solare, superando la “prova del nove” (nona vittoria consecutiva in campionato) e meritandosi un bel 10 in pagella visti i molteplici risultati ottenuti. L’avventura urbinate inizia con le musiche epiche che risuonano dalle casse dello splendido PalaMondolce all’ingresso delle due squadre in campo per il riscaldamento; quasi come fosse un presagio di quanto sarebbe accaduto da lì a poco. La prima frazione si conclude a reti inviolate. Urbino controlla un po’ di più il gioco grazie ad una manovra elaborata ma anche un po’ prevedibile, e quando riesce a sfondare c’è Marè a fare sempre ottima guardia dei pali maceratesi. Il Cus punge soltanto sulle ripartenze, ma crea le occasioni più nitide, con Carpineti e Petetta. Inoltre, in chiusura di tempo, Rastelli sciupa un tiro libero calciando a lato. Nella ripresa il copione cambia subito perché dopo due minuti un indemoniato Petetta vola in contropiede e porta in vantaggio il Cus. Urbino subisce il colpo e scopre il fianco alle ripartenze maceratesi. Una di queste è letale, al 12’, quando Salvi sfonda per vie centrali e scarica in rete un tiro preciso e potente su cui Di Paoli non può nulla. I locali provano a scuotersi inserendo immediatamente il portiere di movimento, ma la manovra risulta sempre abbastanza lenta e il Cus si difende sempre in maniera efficace. E da un’altra palla rubata, Salvi realizza il 3-0 direttamente dalla propria metà campo, approfittando della porta di casa sguarnita. I maceratesi avrebbero anche almeno un altro paio di occasioni per allungare il vantaggio, ma sciupano. Nel finale la rete dei ducali, fimata da Ugolini, è solo per le statistiche.
La serata che si era aperta con le musiche di gesta epiche si conclude, invece, con la Nona Sinfonia maceratese.

Marcatori: Petetta (C) 2’ st, Salvi (C) 12’, Salvi (C) 21’, Ugolini (U) 29’.
URBINO C5: Di Paoli, Meliffi, Paolillo, Tonucci, Laurencete, Bertozzi, Cimatti, Boni, Braccioni, Valente, Ugolini, Pierleoni. All.: Crinelli.
CUS MACERATA: Machella, Carpineti Ro., Gabellieri, Petetta, Carpineti Ri., Maccioni, Salvi, Scopigno, Cicarilli, Rastelli, Marè, Martone. All.: Bacosi-Zampolini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X