Rimpasto a San Severino:
un nuovo assessore
e due consiglieri incaricati

Dopo la verifica di metà mandato presentata la nuova giunta: Simone Vitturini nominato assessore, Piantoni e Taborro consiglieri incaricati. Cambiano le competenze per i confermati Felicioli, Pelagalli, Gregori e Muzio
- caricamento letture
Vitturini Martini

Simone Vitturini e Cesare Martini

“Una riflessione a metà mandato era stata promessa ai settempedani fin dalla campagna elettorale, vista anche la grave crisi economica in atto l’abbiamo affrontata con la voglia di cambiare marcia ma senza operare grossi stravolgimenti all’impianto perché ci piace l’idea di continuare ad operare nel segno della continuità in quello che è un cammino che abbiamo già intrapreso e che già ha dato grandi risultati, soprattutto in tema di piano regolatore generale, opere pubbliche, difesa dell’ospedale e del territorio, costruzione di nuove opere viarie, rilancio dell’offerta turistica e culturale della città ed altro ancora. Mi sembra importante evidenziare di non aver aumentato le tasse ai cittadini con l’introduzione della Tares che avrebbe significato un danno enorme per le famiglie e per la nostra economia. Qualche novità, tuttavia, c’è e oggi sono contento di poterla annunciare. Voglio solo aggiungere che lo spirito d’unione e compattezza, che ci ha sempre contraddistinto nel momento delle scelte importanti, ci ha aiutato, ancora una volta, a guardare avanti. La nuova Giunta comunale registra il cambio di una sola figura con l’ingresso di un giovane assessore, che abbassa di molto l’età media, e di due consiglieri incaricati, di cui una giovanissima”. Così il sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, ha ufficializzato la modifica delle deleghe agli assessori, deleghe che erano state sospese dallo stesso primo cittadino agli inizi di dicembre.

“I nuovi incarichi – precisa ancora Martini – livellano impegni e carichi di lavoro, quelli del sindaco compreso, in base ai settori ed alle materie assegnate e alle disponibilità di tempo date dagli assessori stessi. La modifica delle attribuzioni l’abbiamo fatta tutti insieme ragionandoci a lungo. Per molti le deleghe sono rimaste le stesse seppure sono state ampliate le materie di competenza. A tutti ho chiesto una maggiore condivisione degli obiettivi e un sempre migliore e proficuo gioco di squadra. Ai neo assessori e consiglieri incaricati ho già raccomandato di operare in un’ottica di massima responsabilità  ricordando che essi sono chiamati ad apportare quegli stimoli utili a rinsaldare il gruppo ma anche a dare una scossa per il raggiungimento degli obiettivi che, d’ora in avanti, dovranno essere rispettati il più possibile con la massima puntualità. E’ anche per questo che ha annunciato già una verifica sistematica degli stessi attraverso le sedute di Giunta e riunioni periodiche. Alle prime potranno partecipare, ovviamente, su richiesta di chi ne fa già parte anche i consiglieri incaricati. Al termine della Giunta mensile, inoltre, proseguiremo i lavori della riunione con il Presidente del Consiglio comunale e i capigruppo, i rappresentanti della Maggioranza ed i capi area interessati al fine di programmare al meglio, ed insieme, l’attività dell’Amministrazione. La fase dell’altra metà mandato che ancora ci attende – conclude il sindaco Martini – dovrà vederci sempre più protesi a dare risposte alle domande sempre maggiori della nostra comunità al fine di perseguire, con risultati massimi, il bene comune”.

Dopo la verifica, comunque, entra a far parte della Giunta Simone Vitturini, che viene nominato assessore alla polizia municipale ed amministrativa,al personale, alle politiche giovanili, ai rapporti con i quartieri ed alla valorizzazione del centro storico. Nuovi incarichi, da consiglieri incaricati, vanno a Sabrina Piantoni, che si occuperà di sviluppo locale, e Fernando Taborro, si occuperà di rapporti con le società partecipate e Assem e attuazione del programma.

Il primo cittadino, Cesare Martini, ha tenuto per sé la delega alla Protezione Civile. L’incarico di vice sindaco sarà sempre ricoperto dall’assessore Vincenzo Felicioli che si occuperà di servizi alla persona ed alla famiglia, attività produttive, bilancio e sanità. Sue materie di competenza saranno i servizi sociali, l’integrazione sociale, gli anziani e la casa di riposo, gli asili nido, il commercio e lo sviluppo economico, il bilancio, la programmazione economica e finanziaria.

L’assessore Simona Gregori continuerà ad occuparsi di sviluppo culturale, ambiente, turismo, istruzione e rapporti con le scuole. Fra le materie di riferimento figurano i beni e le politiche culturali, la destinazione, la fruizione e la valorizzazione dei beni artistici e culturali, l’educazione e le politiche ambientali, la tutela del territorio, lo sviluppo e l’armonizzazione dell’offerta turistica, l’istruzione ed il diritto allo studio, i rapporti con le associazioni educative e ricreative.

Giampaolo Muzio mantiene le deleghe alle opere pubbliche, patrimonio, manutenzioni, nettezza urbana, segnaletica e frazioni. Si occuperà delle seguenti materie: opere pubbliche, patrimonio, manutenzioni ordinarie e straordinarie, fognature, acquedotto e pubblica illuminazione, nettezza e igiene urbana, isola ecologica, segnaletica e rapporti con le frazioni.

In capo all’assessore Gianpiero Pelagalli rimangono lo sport, l’urbanistica e il trasporto pubblico locale. Oltre che di quest’ultimo e della mobilità, Pelagalli si occuperà anche di politiche dello sport, impianti sportivi, piano regolatore generale, urbanistica e organizzazione e servizio scuolabus.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X