Zaytsev presenta Kazan-Lube
“Battaglia tra due grandi squadre”

VOLLEY CHAMPIONS - Il capitano biancorosso parla della gara in casa dei russi, in programma domani alle 16: "Dovremo farci trovare pronti, giocando con lo stesso atteggiamento sfoderato domenica scorsa con Cuneo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Ivan Zaytsev

Ivan Zaytsev

Domani alle 16 (orario italiano) Lube in campo a Kazan, Russia, per l’ultimo atto della Main Phase della 2014 DenizBank CEV Volleyball Champions League contro lo Zenit guidato al palleggio da Nikola Grbic. Con le due squadre già aritmeticamente qualificate ai Playoffs 12, la partita mette in palio il primo posto finale del girone, importantissimo per il ranking del sorteggio degli ottavi: la squadra allenata da Alekno guida al momento il Pool E con 12 punti, uno in più biancorossi che sono dunque obbligati a vincere per strappare il primato agli avversari. Basterebbe anche un’affermazione al tie break, visto che Baranowicz e compagni, a parità di punti, avrebbero un miglior quoziente set rispetto allo Zenit. La squadra di Alberto Giuliani è arrivata in Russia nella tarda serata di ieri, trovando una temperatura glaciale (-15°) e tantissima neve. Il tecnico marchigiano anche per questa gara dovrà fare a meno di Simone Parodi, che non ha preso parte alla trasferta per il problema al ginocchio che lo ha costretto al forfait anche domenica scorsa, in rosa invece Matteo Martino, che dopo la convocazione per la sfida di campionato con Cuneo farà dunque registrare anche la prima apparizione con la Cucine Lube Banca Marche 2013/2014 in Europa. Sarà invece regolarmente nei dodici il centrale Stefano Patriarca, ancora convalescente dopo il virus intestinale che lo ha colpito nel week end. Stasera la Cucine Lube Banca Marche non si potrà allenare nel campo dove domani si disputerà la partita, in quanto occupato dalla partita di Champions League femminile tra Dinamo Kazan e Volero Zurigo.

PARLA IVAN ZAYTSEV – “Questa con lo Zenit Kazan – dice il capitano della Cucine Lube Banca Marche – è una di quelle partite che penso ogni pallavolista vorrebbe giocare. Poco conta che si tratti dell’ultima gara della prima fase: sul piatto non c’è eliminazione diretta, è vero, ma da una parte la tranquillità per l’essere entrambe qualificate, e dall’altra il fatto che la gara è decisiva per assegnare il primo posto nel girone, sono elementi più che sufficienti per consentire di assistere sicuramente ad una grande partita, tra due grandi squadre. Proprio come è capitato all’andata, anche stavolta il match contro lo Zenit sarà utilissimo per farci capire a quale punto del nostro percorso siamo arrivati. Con quella vittoria per 3-0 dimostrammo già ad inizio stagione di essere all’altezza delle più grandi squadre europee, adesso dobbiamo confermarci contro una squadra che sarà di certo molto più pericolosa da quella vista un paio di mesi fa a Macerata. Anche perché in quella circostanza il palleggiatore Grbic era approdato in rosa solo da pochi giorni. Ci aspetta una battaglia, questo è sicuro, e dovremo farci trovare pronti, giocando con lo stesso atteggiamento sfoderato domenica scorsa con Cuneo. Tra le tante cose positive di questa stagione c’è stata la continuità di risultato, e per ottenerlo contro lo Zenit sarà importante registrare anche la continuità di prestazione, perché contro una corazzata del genere non puoi permetterti alcun rilassamento, nessuna distrazione, ed ogni minimo errore lo paghi a caro prezzo. Si deve giocare per forza al massimo, e la consapevolezza di ciò mi entusiasma. Il primo posto nel girone sarebbe molto prestigioso, viste le avversarie con cui abbiamo dovuto giocare in questa prima fase della Champions League: Kazan e Novosibirsk sono due formazioni di livello mondiale. E ci consentirebbe, almeno sulla carta, di evitare accoppiamenti scomodi nel sorteggio dei Playoffs. Proveremo a centrare l’obiettivo”.

GLI ARBITRI – Zenit Kazan-Cucine Lube Banca Marche sarà arbitrata dal polacco Piotr Dudek e dall’estone Toomas Murulo.

ZENIT KAZAN IN VETTA NELLA SUPERLIGA RUSSA – Lo Zenit Kazan è attualmente in testa nella Superliga, il massimo campionato di volley russo. Grbic e compagni guidano il “girone rosso” con 18 punti e sei partite vinte su sei, dunque imbattuti e con soltanto due set persi, mentre in classifica sono seguiti dal Krasnodar (15 punti) e dal Novyi Urengoy degli ex biancorossi Valerio Vermiglio e Fefè De Giorgi (10 punti). Nell’ultimo match disputato sabato scorso il Kazan ha espugnato in quattro set il campo della Dinamo Mosca.

AICH/DOB-NOVOSIBIRSK E’ L’ALTRA GARA DELLA POOL E – Nell’ultima giornata della Main Phase, l’altra gara della Pool E vedrà di fronte Posojilnica Aich/Dob e i campioni d’Europa uscenti del Lokomotiv Novosibirsk, si gioca in Austria domani alle ore 20.25. La gara sarà ininfluente per la qualificazione, visto che austriaci e russi sono già eliminati dalla Champions League e sicuri rispettivamente del quarto e terzo posto in classifica, anche se il Novosibirsk cercherà punti preziosi per entrare tra le tre migliori terze che saranno ripescate in CEV Cup.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X