Arriva il braccialetto elettronico

MACERATA - Uno strumento in più per difendere le donne. E' già attivo, lo potrà indossare solo chi darà il proprio consenso
- caricamento letture

braccialetto_elettronicoA Macerata arriva il braccialetto elettronico. Il nuovo strumento è ora operativo, dopo che il colonnello Marco Di Stefano, comandante provinciale dei carabinieri, ha fatto sapere alla procura che è stato istituito il servizio che consente di attivare gli speciali braccialetti. La proposta di adottarli era stata avanzata dal procuratore di Macerata Giovanni Giorgio (leggi l’articolo). La recente legge sul femminicidio prevede l’adozione del braccialetto elettronico per chi compie reati di stalking e di violenza sulle donne. Si tratta di un braccialetto che consente di poter individuare, attraverso una sorta di sistema Gps, la persona cui viene applicato. E che non lo può togliere liberamente. Il nuovo strumento potrà essere applicato solo a chi acconsenta di portarlo e in alcuni casi potrà servire in sostituzione della detenzione in carcere o ai domiciliari. Il braccialetto potrà essere applicato non solo a casi di stalking e violenze verso le donne ma anche a chi compie altri generi di reato.

(Gian. Gin.)

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X